fbpx

Internazionali d’Italia, la carica dei 1001: Djokovic batte Tsitsipas e si prende Roma!

Novak Djokovic Foto Ansa

Novak Djokovic ottiene la vittoria numero 1001 in carriera battendo Tsitsipas nella finale degli Internazionali d’Italia. Il torneo femminile va a Iga Swiatek, vincitrice in finale su Ons Jabeur

Novak Djokovic e Iga Swiatek vincono rispettivamente gli Internazionali di Roma maschili e femminili. Nella Capitale va tutto secondo pronostico con i due numeri 1 al mondo che confermano le aspettative della vigilia vincendo le finali contro Stefanos Tsitsipas e Ons Jabeur.

Djokovic batte Tsitsipas 6-0 /

Dopo la numero 1000 arriva la numero 1001. Novak Djokovic non smette di stupire e aggiunge un’ulteriore vittoria alla sua straordinaria carriera. Dopo aver superato Casper Ruud in semifinale, raggiungendo le ‘4 cifre’, Djokovic si prende anche il trofeo degli Internazionali di Roma battendo Stefanos Tsitsipas nell’ultimo atto del torneo andato in scena nel pomeriggio odierno al Foro Italico. Per il tennista serbo è la 55ª finale di un 1000, il 38° trionfo, il 6° nella Città Eterna (nel 2008 il primo, nel 2020 l’ultimo). Primo set senza storia nel quale Djokovic rifila un netto bagel a Tsitsipas rubando il primo, il terzo e il quinto turno di battuta. Il greco si sveglia solo nel secondo periodo di gioco, ma si ferma sul più bello sul 3-5. Djokovic raddrizza il match e lo porta al tiebreak vincendo 7-5 al primo match point utile.

Swiatek batte Jabeur 6-2 / 6-2

Finale femminile senza storia fra la numero 1 al mondo Iga Swiatek e la numero 7 del ranking Ons Jabeur. La polacca lascia poco o nulla all’avversaria imponendosi in due set vinti in 1 ora e 23 minuti di gioco, entrambi con il punteggio di 6-2. Nel primo set Swiatek ruba alla tunisina il secondo turno di battuta e l’ultimo, quello del definitivo 6-2 arrivato alla seconda palla break (e set point) utile. Nel secondo set Swiatek piazza 4 punti in successione ma subisce il controbreak del 4-1, dal quale però non arriva alcuna rimonta. Jabeur si spegne definitivamente sul 6-2 con Swiatek che capitalizza il primo match point a sua disposizione.