Categoria: EDITORIALINEWSNOTIZIE DALL'ITALIASICILIA

L’ex Iena siciliana Dino Giarrusso lascia il M5S: “con il Governo Draghi è morto il Movimento”

Il siciliano Dino Giarrusso, ex inviato delle Iene, lascia il Movimento 5 Stelle: i motivi annunciati in diretta tv

Dino Giarrusso non fa più parte del Movimento 5 Stelle. L’ex inviato delle Iene, siciliano, ha annunciato la decisione a “Coffee Break” su La7. I motivi sono legati ai valori del partito, cambiato da quando è presente al Governo Mario Draghi: “ho grandissima stima per Giuseppe Conteha detto – per quel che ha fatto come presidente del Consiglio, per me il migliore degli ultimi 20 anni. In Europa ha saputo difendere l’Italia rischiando. Gli altri eurodeputati venivano da noi a dire che era un fenomeno. La mia stima per la persona è massima e tale resterà”.

Ma, precisa, la scelta di lasciare arriva per la permanenza in “un governo in cui fatico a capire perché dobbiamo starci. Faccio un esempio: noi abbiamo dato vita al superbonus, una misura che ha rivitalizzato l’economia, in Europa lodata da von der Leyen, ma Draghi viene a Strasburgo e ne parla malissimo. Come facciamo a non farci rispettare così? I provvedimenti presi da questo governo porteranno a migliaia di posti di lavoro persi, a ‘falliti di Stato’, con imprese al collasso. Perché non ci facciamo rispettare? Non sono io che lascio il M5S, ma è il M5S che ha perso i suoi valori, stando in un governo che non ci rispetta, che ha visto morire i valori del Movimento. Di Battista ha lasciato proprio quando abbiamo deciso di appoggiare Draghi”.

Giarrusso creerà un nuovo movimento, ma prima ha provato a confrontarsi con Conte: “anche ieri gli ho scritto un messaggio prima di venire qui ma non ho avuto nessuna risposta. Sto fondando un nuovo movimento politico. Ne ho parlato con tante persone”, a partire da “fuoriusciti e scontenti” del M5S “ma non solo. Dico ai delusi: ‘venite, parliamone insieme’. Se ne ho parlato con Di Battista? No, non ne ho parlato con lui…”.

Giarrusso lascia il Movimento 5 Stelle, Conte: “ha sempre chiesto poltrone”

Dino Giarrusso “va via e annuncia un nuovo Movimento. E’ un elemento di chiarezza perché noi subiamo già quotidianamente diffusi attacchi dall’esterno, non abbiamo bisogno di persone che all’interno del Movimento lavorano per danneggiarci”. Sono le parole del leader M5S Giuseppe Conte, a margine di un convegno alla Sapienza, in merito alla scelta di Giarrusso di lasciare il Movimento. “Giarrusso l’ho incontrato tante volte, ci ho parlato tante volte al telefono. L’ho incontrato sei-sette volte nel mio studio privato, anche di domenica. Mi ha sempre parlato e chiesto poltrone, posizioni, vicepresidente, delegati territoriali e via discorrendo. Non ho mai avvertito che ci fosse un dissenso politico, vengo a sapere oggi per la prima volta che la ragione del dissenso sarebbe il fatto che non è favorevole al sostegno al governo Draghi. Giarrusso oggi ha l’occasione di essere coerente. Richiamo alle sue parole e a una sua convinta motivazione: chi lascia il M5S, ha detto in passato, deve lasciare anche l’incarico ottenuto tramite il M5S. Lui è europarlamentare e per il Movimento questa posizione è strategica… sia conseguente, lasci anche quell’incarico”.

Giarrusso: “trovo imbarazzanti le parole di Conte, completamente false e diffamatorie”

Giarrusso, tramite l’Adnkronos, ha risposto a sua volta a Conte: “trovo imbarazzanti le parole di Conte perché completamente false e quindi diffamatorie. Mi stupisco, perché l’ho sempre difeso e non mi aspettavo da lui una bugia del genere. Non ho mai chiesto poltrone e non avrei avuto motivo di chiederle: l’unica poltrona che ho, l’ho guadagnata col record di preferenze mai ottenuto da esponenti 5 Stelle. Ho sempre suggerito e chiesto a Conte di far votare ai nostri iscritti i membri del suo organigramma o almeno una parte; ma Conte, che si vanta palando di democrazia diretta, ha sempre e solo nominato lui i membri dell’organigramma, circondandosi di yes men”.