fbpx

Reggio Calabria, Officina dell’Arte vicina al popolo ucraino con l’iniziativa “Porta un amico a teatro per un po’ di pace”

cilea Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Per gli ultimi 4 spettacolo dell’Officina dell’Arte in scena al Teatro Cilea e al Metropolitano, sarà attiva l’iniziativa “Porta un amico a teatro per un po’ di pace”

L’Officina dell’Arte vicina al popolo ucraino. L’associazione culturale del direttore artistico e attore Peppe Piromalli, si mobilita per portare il suo sostegno e rispondere alle numerose urgenze della popolazione ucraina e, per i prossimi appuntamenti programmati al teatro “Francesco Cilea” e al cine-teatro “Il Metropolitano”, coniuga cultura e solidarietà.

Porta un amico a teatro per un po’ di Pace” è l’iniziativa messa in campo dall’Oda per rispondere sia ai bisogni umanitari di chi è rimasto in Ucraina sia dei profughi che cercano asilo oltre confine e consentirà di accedere agli spettacoli teatrali con biglietti ad un prezzo agevolato. L’incasso sarà devoluto per sostenere la popolazione civile ucraina.

Per gli ultimi quattro spettacoli dell’Officina dell’Arte in scena al Cilea e al Metropolitano, abbonati e non, possono portare a teatro un amico per un po’ di pace – afferma l’attore Piromalli -. Per gli spettacoli del 14 (“La prima volta” con Paolo Conticini) e del 29 Maggio (“Italiani brava gente”) al teatro Cilea, abbiamo messo a disposizione dell’utenza 100 biglietti al costo di 15 euro mentre per gli eventi al Metropolitano previsti domenica 24 Aprile e per il 22 Maggio sono disponibili 50 biglietti al costo di 5 euro. L’intero ricavato dei tickets sarà devoluto Pro Ucraina attraverso canali istituzionali cercando di alleviare con un piccolo gesto, le grandi sofferenze di un popolo. La promozione è valida fino ad esaurimento biglietti. Un segno tangibile per aiutare i nostri fratelli bisognosi ma anche, dimostrare ai potenti che l’amore è più forte della guerra“.

Il direttore dell’Oda si mette in gioco con i propri strumenti perchè sente profondamente la responsabilità di offrire un aiuto concreto per arginare la catastrofe umanitaria a cui il mondo sta assistendo e, di fronte alla disperata situazione, occorre una risposta umanitaria congiunta e tempestiva.

Sono certo che i reggini mostreranno il loro grande cuore sostenendo questa iniziativa e donando un contributo di solidarietà straordinario – conclude Piromalli -. La cultura ha il grande potere di unire il mondo e, con questa iniziativa, vogliamo esprimere la nostra vicinanza all’Ucraina sottolineando l’assoluto ripudio alla guerra, ad ogni forma di violenza e ad ogni atto di aggressione. I nostri pensieri per quanto buoni possano essere non servono a nulla fino a quando non vengono trasformati in azioni. L’impegno dell’Officina dell’Arte c’è, ora serve l’aiuto di Reggio Calabria“.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero di telefono 349.7059379 o visitare la sede dell’Officina dell’Arte Friends in via Fata Morgana, dal lunedì al sabato dalle ore 9,30 alle 12.30 e dalle 16,30 alle 20.