fbpx

Reggio Calabria, la fondazione Girolamo Tripodi e l’istituto comprensivo “Radice Alighieri” di Catona promuovono il bando per i premi “in memoria di Bruno Ielo”

reggio dall'alto

Reggio Calabria, il 25 maggio è una data importante per Catona e per la città

La data del 25 maggio assume un valore simbolico per la scuola,  per Catona e per la città di Reggio Calabria.

In quella giornata, purtroppo, cinque anni fa è stato barbaramente assassinato Bruno Ielo, cittadino esemplare, tabaccaio e Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi della scuola Media di Catona e della Direzione Didattica di Catona per ben sei anni.

Ucciso perché voleva lavorare”: è con queste parole che gli inquirenti hanno ricostruito l’omicidio di Bruno Ielo, tabaccaio, assassinato il 25 maggio 2017, per non essersi piegato ai voleri delle organizzazioni della ‘ndrangheta, mentre tornava a casa in motorino, nell’ambito dell’operazione “Giù la testa”.

E’ importante ricordare la tragica scomparsa del tabaccaio onesto e coraggioso, che non ha mai abbassato la testa nonostante le minacce, le aggressioni subite per mano della criminalità organizzata.

Occorre ricordare che Bruno Ielo fu ucciso in modo efferato, per non essersi piegato alla pratica delle estorsioni e del racket, che da decenni impera sul territorio calabrese, mettendo in discussione il ruolo e il prestigio di una potente cosca locale che, non essendo riuscita attraverso minacce, imboscate, atti intimidatori ed altro a scardinare l’onestà di un cittadino integerrimo come Ielo, decise di ucciderlo, assoldando un killer che gli sparò due colpi di pistola alle spalle, una sera di primavera inoltrata, mentre faceva ritorno a casa.

Per non dimenticare il bellissimo esempio di Bruno Ielo e per ricordare il suo comportamento ddi eroe civile, la Fondazione Girolamo Tripodi  insieme all’Istituto Comprensivo “Radice Alighieri” di Catona, nella ricorrenza del V anniversario del suo barbaro assassinio per mano mafiosa, ha ritenuto opportuno istituire i Premi “In memoria di BRUNO IELO” destinati agli alunni e  alle alunne della Scuola Secondaria di I° Grado di Catona, che saranno consegnati con una cerimonia che si svolgerà proprio nella ricorrenza del 25 maggio.

L’iniziativa intende promuovere attraverso la sensibilizzazione e la formazione, lo sviluppo della cultura della legalità, della solidarietà e dell’inclusione, valori alla base della convivenza civile.