fbpx

Reggio Calabria, 11 persone arrestate ad Arghillà dalla Polizia Locale per furto aggravato di energia elettrica ed acqua

controlli polizia arghillà

Reggio Calabria: arrestate ad Arghillà 6 donne e 5 uomini

A seguito di specifici e mirati controlli svolti nell’ambito del programma nazionale e transazionale focus ‘ndrangheta disposti in località Arghillà Nord, la Polizia Locale di Reggio Calabria nella giornata di ieri ha tratto in arresto undici persone (6 donne e 5 uomini) tutte pregiudicate o comunque con precedenti di polizia, per i reati di furto aggravato di energia elettrica ed acqua. Per sei di essi la Polizia Locale ha operato congiuntamente con aliquote delle Polizia di Stato impegnate nel medesimo servizio. I servizi svolti su immobili di proprietà Aterp, coordinati dagli Ufficiali Marrapodi e Cogliandro, hanno acclarato una generale e diffusa illegalità sia nella fruizione degli stessi alloggi (tutti occupati senza titolo e privi di agibilità), che nella captazione di energia elettrica ed acqua potabile. Le attività si sono giovate di due squadre di verificatori dell’Enel e di due tecnici del servizio idrico della società in house del Comune Hermes Servizi Metropolitani. Altre 4 persone sono state denunciate a piede libero per i medesimi reati. Dopo le formalità di rito e previa informativa al P.M. in turno che impartiva le competenti direttive, i soggetti colti in flagranza di reato venivano dichiarati in stato di arresto e senza applicazione di misura coercitiva. Nelle prossime ore si celebrerà il giudizio per la convalida dell’arresto.