fbpx

Reggina-Como 1-4, le pagelle di StrettoWeb: Denis lampo nel buio, difesa in vacanza

Reggina-Benevento Denis Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Le pagelle della nostra redazione al termine del match del Granillo tra Reggina e Como

La Reggina ne prende 4 al Granillo dal Como nell’ultima interna stagionale. Dopo il triplice fischio, le pagelle della nostra redazione.

Turati 6 – Gran parata prima dello 0-1, ma non può nulla sul palo e sui gol.

Cionek 5 – Prima si sostituisce a Turati e salva sulla linea, poi si sostituisce a Denis e va a un passo dal pari di testa, poi si sostituisce al suo gemello distratto e si dimostra disattento sui gol ospiti. Difesa oggi gravemente insufficiente.

Amione 5 – Vale lo stesso discorso di Cionek: i due centrali oggi in vacanza, come dimostrano le reti subito e non solo.

Franco 6 – Piazzato largo a destra, mostra una giustificabile timidezza iniziale e un po’ di imprecisione, ma mette anche in mezzo cross tesi e pericolosi, non sfruttati a dovere.

Adjapong 6.5 – Pensa di essere a calcio saponato e scivola sullo 0-1, ma per l’estate serve qualche altra settimana di pazienza. Distratto dietro, meglio quando c’è da spingere, come dimostra l’ottima azione che porta all’assist per Denis.

Ejjaki 6 – Conferma la buona proprietà di palleggio e anche un interessante tiro da fuori, ma perde il pallone in zona pericolosa e regala lo 0-2.

Crisetig 5.5 – Senza infamia né lode. Più che una pagella di oggi, per lui servirebbe la pagella annuale: quasi sempre in campo, i crampi finali ne sono la dimostrazione.

Cortinovis 5 – Non combina granché, ma è l’attacco amaranto ad essere spento oggi, se si esclude il contributo di Denis.

Bellomo 5 – Tra i peggiori: poco presente nel vivo della manovra, non crea molto.

Montalto 5 – Idem come Bellomo: si fa vedere per un tiro di collo telefonato a Gori, poi scompare.

Denis 6.5 – Lampo nel buio, unico a salvarsi veramente insieme ad Adjapong. Il movimento del gol ci ricorda cosa è stato e cosa ha fatto in carriera. La sua carica e la sua voglia fanno capire che, se fosse per lui, giocherebbe fino a 70 anni. Non poteva restare a secco in questa stagione.

All. Stellone 5.5 – Dalla sua ha “l’alibi” dei diversi giovani ed esordienti schierati, ma l’atteggiamento sbarazzino lo mette di fronte alle ripartenze ospiti, letali. “Tradito” anche da una difesa in vacanza e da un attacco che ricorda i motivi per cui è tra i peggiori del campionato. Non è stato facile giocare un mese senza motivazioni, ma anche questo passivo è un po’ troppo pesante.

dal 55′ Rivas 5.5 – Nessun contributo effettivamente utile alla causa.

dal 55′ Giraudo 6 – Ci mette impegno, voglia, intensità, ma non servono a molto.

dal 65′ Galabinov 5.5 – Un colpo di testa in fuorigioco e nulla più.

dal 65′ Paura s.v. – Lo segnerà sul calendario: è il suo esordio assoluto tra i Prof.

dal 76′ Foti s.v. – Idem come sopra: entra al posto di un “gigante”.