fbpx

Guerra Ucraina, anche la NATO pensa al nucleare. Polonia: “pronti a ospitare armamenti atomici USA”

Jaroslav Kaczynski Foto Ansa

La Polonia si è detta pronta a ospitare sul proprio territorio armamenti nucleari americani nel caso servissero per respingere la Russia

Se fin qui era stata essenzialmente la Russia ad accarezzare la prospettiva del nucleare nel corso della guerra in Ucraina, nelle ultime ore è arrivato un sinistro squillo della NATO in tal senso. Il vice primo ministro polacco Jaroslav Kaczynski ha affermato che la Polonia sarebbe pronta al dispiegamento delle armi nucleari USA sul proprio territorio, nel caso in cui servissero per respingere la Russia. Intervistato dal quotidiano tedesco “Welt am Sonntag”, Kaczynski ha dichiarato: “se gli americani ci chiedessero di mantenere le armi nucleari statunitensi in Polonia, saremmo aperti a questo. Rafforzerebbe in modo significativo la deterrenza su Mosca“. Il vice primo ministro della Polonia ha sottolineato che non si è ancora discusso del dispiegamento di armamenti nucleari sul suolo polacco, ma a seconda dell’evolversi della guerra questa decisione “potrebbe cambiare presto“.