fbpx

“Omicron 4 isolata in Lombardia”, ma Scaffidi precisa: “scoperta il 21 aprile a Reggio Calabria”

reggio calabria primo caso variante omicron

L’ASP di Reggio Calabria si sarebbe attenuta alla disposizione dell’ISS, non comunicando ai media la notizia della scoperta

Nella giornata di ieri, dandone anche ampio risalto, i media nazionali hanno riportato la notizia che in un Ospedale della Lombardia “è stata isolata per la prima volta in Italia una importante variante del Coronavirus”, facendo riferimento alla Omicron 4. Gli articoli dei giornali sono stati commentati questa mattina dal Commissario straordinario dell’Asp di Reggio Calabria, il Dr. Gianluigi Scaffidi, che ha rettificato con una nota: “per amore di verità e non per fasulli diritti di primogenitura mi corre l’obbligo, nel dovuto rispetto ai professionisti di questa Azienda ed al Commissario ad acta, precisare che tale scoperta era già stata realizzata, in data 21 Aprile, nel laboratorio di questa Azienda sanitaria provinciale di via Willermin, autore già di altre importanti attività di isolamento di varianti e ricombinazioni”.

Il Direttore Scaffidi precisa ancora che la notizia della scoperta di Omicron nei laboratori dell’Asp di Reggio Calabria non è stata data ai media locali e nazionali “in quanto l’Istituto Superiore di sanità ci aveva fatto sapere che preferiva non dare risalto alla scoperta ancorché di certa importanza. L’ASP si è attenuta alla disposizione dell’ISS, altri no. Quindi, ancora una volta, dimostriamo che in Calabria esiste un pari merito con le altre strutture nazionali e, soprattutto, che se un Organismo superiore, quale l’ISS, chiede il riserbo sappiamo mantenere le disposizioni”.