fbpx

Motta San Giovanni, proclamati il baby sindaco e il consiglio comunale dei ragazzi | FOTO

/

È Bruno Marcianò, 12 anni la prossima settimana, frequentante la classe seconda della scuola secondaria “Francesco Jerace” di Lazzaro, il baby sindaco di Motta San Giovanni

È Bruno Marcianò, 12 anni la prossima settimana, frequentante la classe seconda della scuola secondaria “Francesco Jerace” di Lazzaro, il baby sindaco di Motta San Giovanni. Insieme a lui, Francesco Branca, Ginevra Benedetto, Giovanna Mallamaci, Giuseppe Benedetto, Alessandro Grasso, Giada Gironda, Miriam Tuscano, Francesco Zampaglione, Chiara Calabrò, Francesca Squillaci, Giovanni Karol Squillaci, Mariaelena Marcianò sono stati eletti consiglieri che faranno parte del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi.

Istituito lo scorso novembre d’intesa con l’Istituto comprensivo diretto dal prof. Fortunato Praticò, fortemente voluto dal sindaco Giovanni Verduci e dall’assessore con delega alla Pubblica istruzione Carmelita Laganà, il Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi (CRR) è rivolto alla formazione dei più giovani al fine di favorire una idonea crescita socio-culturale nella piena e naturale consapevolezza dei diritti e dei doveri verso le istituzioni e verso la comunità.

Il CCR è costituito da alunni dell’Istituto Comprensivo di Montebello-Motta San Giovanni che frequentano le scuole che ricadono nel territorio del Comune di Motta San Giovanni, opera in sinergia con gli amministratori comunali, le famiglie, i rappresentanti del terzo settore, le associazioni presenti nel territorio comunale. Ha funzioni propositive e consultive da manifestare tramite pareri o richieste di informazioni nei confronti del Consiglio comunale della città, su temi e problemi che riguardano la complessa attività amministrativa, le varie esigenze ed istanze che provengono dal mondo giovanile o dai cittadini in genere. Può richiedere al Sindaco del Comune di porre all’ordine del giorno del competente organo comunale (Consiglio/Giunta) degli argomenti specifici per la relativa discussione e decisione. Alla prima riunione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, il baby-sindaco procederà all’elezione del Presidente del CCR e dei componenti della Giunta, che sarà formata da quattro Assessori compreso il Vicesindaco.

A proclamare gli eletti, in occasione del Consiglio convocato per l’occasione dal presidente Beniamino Mallamaci, è stato il sindaco Verduci che ha voluto donare a Bruno Marcianò la fascia tricolore augurando buon lavoro ai dodici studenti dell’Istituto scolastico eletti consiglieri.

“Con questa proclamazione – hanno dichiarato il primo cittadino Giovanni Verduci e l’assessore Carmelita Laganà – l’Amministrazione comunale conclude un iter burocratico significativo che, grazie anche all’ottimo lavoro del corpo docente, ha visto tutti noi confrontarci con i ragazzi dell’Istituto comprensivo. La politica deve prendere esempio da questi ragazzi che hanno portato avanti una campagna elettorale con serenità, coinvolgendo tutti, candidati e non, per raggiungere obiettivi comuni attraverso la partecipazione, la solidarietà, l’impegno civile, non solo all’interno della scuola ma soprattutto nella comunità”. Emozionato, ma molto determinato, il baby sindaco Bruno Marcianò che nel suo primo intervento ha dichiarato di volersi impegnare tanto per non tradire la fiducia in lui riposta, adempiendo con serenità e tenacia al suo mandato, onorando la fascia tricolore con responsabilità e senso del dovere.