fbpx

Guerra Ucraina, l’ex premier della Finlandia: “vogliamo entrare nella Nato, ma la Russia reagirà”

Jyrki Katainen Foto di Stephanie Lecocq / Ansa

Jyrki Katainen, ex premier della Finlandia, parla della volontà del Paese di entrare nella Nato nonostante la reazione della Russia

Con l’attacco della Russia all’Ucraina, i finlandesi hanno visto cosa possono fare i russi: aggredire i vicini indipendenti in modo crudele. L’opinione pubblica e quella dei leader politici è cambiata drasticamente, tutti i partiti sono ora favorevoli all’adesione alla Nato. La Finlandia farà domanda in poche settimane“. È quanto dichiarato al Corriere della Sera da Jyrki Katainen, presidente del Finnish Innovation Fund, primo ministro della Finlandia dal 2011 al 2014 e uno dei vicepresidenti nella Commissione europea guidata da Jean-Claude Juncker.

Jyrki Katainen afferma “sarebbe meglio se facessimo domanda nello stesso momento” con la Svezia, ma assicura che la Finlandia andrebbe in ogni caso “avanti da sola. Non possiamo più fidarci della Russia. Abbiamo un confine in comune lungo 1.300 chilometri. Negli ultimi vent’anni abbiamo cooperato in modo stretto con la Nato. Abbiamo una capacità militare molto forte. Abbiamo sempre avuto una visione realistica della minaccia potenziale della Russia. Dobbiamo fare domanda di adesione perché alzerà l’asticella per un’invasione della Finlandia“.