fbpx

Il pugno duro di Johnson contro i migranti: “gli irregolari andranno in Ruanda”

Boris Johnson Foto Ansa

Londra ha annunciato un’intesa con il governo di Kigali: “i migranti irregolari li trasferiamo in Ruanda”

Pugno duro contro i migranti da parte della Gran Bretagna: una parte dei richiedenti asilo verranno trasferiti in Ruanda. È quanto prevede un’intesa tra il governo britannico e quello del Paese dell’Africa. La firma al documento è stata apposta nelle scorse ore a Kigali, capitale ruandese.  Secondo il ministro dell’Interno britannico l’accordo on il Ruanda “darà un duro colpo ai trafficanti di esseri umani”. “Lo status quo – ha dichiarato su Twitter – non è più accettabile. Le persone stanno morendo e la crisi migratoria globale ci impone di trovare nuovi modi per lavorare in partnership”. “Siamo lieti di confermare la nuova partnership con il governo di Londra – ha spiegato il ministro degli Esteri ruandese Biruta in una nota – si tratta di un approccio innovativo per affrontare la crisi migratoria globale”. In sostanza Londra prova a far diminuire la pressione dettata dall’arrivo di migliaia di migranti irregolari negli ultimi anni e Kigali invece strappa un accordo milionario e la promessa di futuri investimenti.