fbpx

Reggio Calabria, Ancora Italia denuncia: “il Municipio di Pellaro in stato di degrado ed abbandono”

Municipio Pellaro

Reggio Calabria, Ancora Italia: “al centro di Pellaro si erge, ancora in stato di incuria ed abbandono, il vecchio Municipio, costruito nel 1911 e sede del comune fino al 1927”

“Al centro di Pellaro si erge, ancora in stato di incuria ed abbandono, il vecchio Municipio, costruito nel 1911 e sede del comune fino al 1927. Sono ormai anni che la disattenta politica reggina ed una inadeguata amministrazione lasciano senza alcuna manutenzione e attenzione lo stabile che ospitava il Municipio: intonaco distaccato, cornicioni pericolanti, soprattutto nella facciata e nella torretta che ospitava l’orologio monumentale (non più presente) dove il pregiato legname che componeva lo scheletro è oramai marcito poiché esposto alle intemperie”. E’ quanto scrive in una nota Annalisa Barreca di Ancora Italia. “Anni fa la torretta era stata coperta provvisoriamente (erano risultate danneggiate anche le capriate che sorreggono le coperture in tegole dell’edificio) in attesa di interventi mirati al ripristino, di cui a tutt’oggi non si hanno né riscontro né notizia. Ciò risulta degno di nota anche in virtù del fatto che all’interno -nonostante la fatiscenza e pericolosità del tetto e della torretta- sembra essere ospitato l’ufficio atto al disbrigo della parte burocratica dell’AVIS. Siamo increduli e costernati di fronte a tanta ignavia e invisibilità da parte dell’amministrazione comunale. Riteniamo che il vecchio Municipio di Pellaro sia un bene della comunità cittadina pellarese- trovando tra l’altro ubicazione al suo centro- con grande valore culturale che necessita con urgenza di interventi di restauro e lavori di riqualificazione atti a ripristinarne l’agibilità e per chiari motivi di decoro urbano. Riteniamo altresì che la valorizzazione di tale patrimonio immobiliare di alto valore storico sia un obiettivo, oltre che pratico, di obbligo morale nei confronti della collettività e nel rispetto del bene comune. Ci piacerebbe invitare anche i cittadini pellaresi ad acquisire un’ attenta coscienza civile e la consapevolezza della nostra storia e del nostro patrimonio culturale, altresì a recuperare quell’orgoglio di appartenenza ad una comunità bella come quella pellarese che li spinga a richiedere anch’essi a gran voce la ristrutturazione e la valorizzazione di un edificio centrale così importante, che avrebbe una ricaduta positiva anche a livello turistico. In virtù di quanto esposto, invitiamo il Comune di Reggio Calabria a volersi occupare della questione il prima possibile e di voler tenere in considerazione eventuali proposte di utilizzo del Bene in oggetto per attività culturali ed artistiche, o per attività ricreative che vadano ad agevolare i giovani e/o gli anziani, o per attività di promozione turistica e tutela delle produzioni tipiche locali, etc…( ci si riserva la possibilità di elaborare future proposte)”, conclude la nota.