fbpx

Grave atto intimidatorio a San Giorgio Morgeto, incendiata un’auto della Polizia Locale

auto polizia locale incendiata

San Giorgio Morgeto: un  gravissimo atto intimidatorio ha interessato la scorsa notte il comune della provincia di Reggio Calabria

Un gravissimo atto intimidatorio ha interessato la scorsa notte il comune di San Giorgio Morgeto, cittadina della provincia di Reggio Calabria. A raccontare l’accaduto il sindaco Salvatore Valerioti: “nel cortile antistante gli uffici comunali, è stata data alle fiamme la macchina di sevizio della polizia municipale. Malgrado il tempestivo intervento dei Vigili del fuoco l’autovettura, per altro l’unica in uso dei vigili urbani, è andata completamente distrutta. Al comandante ed al corpo dei vigili urbani esprimo a nome mio personale e di tutta l’amministrazione comunale, solidarietà piena e vicinanza. Altrettanto tempestivo è stato l’intervento degli operatori della locale stazione dei carabinieri e del comandante la stazione il maresciallo Roberto Caruso. A lui ed agli inquirenti tutti chiediamo di fare rapidamente piena luce sull’ignobile gesto che non condizionerà di certo il cammino della nostra amministrazione comunale che opera da sempre nel pieno rispetto della legalità e della trasparenza amministrativa. Nessuna forma di criminalità Jalla quale porremo come sempre un argine netto, potrà mai condizionare il nostro operato”, conclude il sindaco.

La solidarietà del sindaco di Cinquefrondi

“L’Amministrazione Comunale di Cinquefrondi esprime vicinanza all’Amministrazione del Comune di San Giorgio Morgeto ed a tutti gli agenti della polizia locale dopo l’incendio doloso che la scorsa notte ha distrutto l’auto di servizio della Polizia Municipale. A loro, e a tutta la cittadinanza, va la nostra solidarietà. Questo atto ignobile è dannoso per tutta la comunità e tutti dobbiamo combattere senza sosta affinché ogni attività illecita non resti impunita”, è quanto afferma il sindaco Michele Conia.