Categoria: NEWSSPORT

Basket, Torrenova battuta da un buzzer beater di Morici

Fidelia Torrenova-Moncada Agrigento 59-62, commento e tabellino

Un buzzer beater di Morici condanna la Fidelia Torrenova, che viene battuta dalla Fortitudo Agrigento 59-62 al termine di un derby avvincente. La squadra di coach Bartocci conduce per quasi tutto il primo tempo, crolla fino al -10, ma nel finale mette la testa avanti con una tripla di Zanetti ad 1’21” dalla fine. Dopo il libero della parità di Costi, è un canestro allo scadere da 9 metri di Morici a permettere alla capolista di uscire indenne da un Pala LuxorBuilding, gremito di tifosi nonostante la Pasqua.

Fidelia Torrenova – Moncada Agrigento 59-62 (16-11, 24-25, 37-45)

Fidelia Torrenova: Zanetti 17 (5/8, 2/4), Zucca 9 (4/9, 0/3), Tinsley 5 (2/3, 0/5), Bolletta 10 (4/7, 0/3), Vitale 10 (4/12, 0/3), Galipò 2 (1/1), Bianco 6 (3/3, 0/3), Farina (0/2 da 3), Serafino ne, Saccone ne, Nuhanovic ne, Perin ne. Coach: Bartocci.

Moncada Agrigento: Chiarastella 6 (1/4, 1/8), Morici 19 (5/5, 1/3), Peterson 9 (2/4), Costi 14 (5/8, 0/4), Cuffaro (0/2, 0/4), Bruno 7 (1/2, 1/4), Mayer 2 (1/1), Bellavia, Lo Biondo 5 (2/2), Traore ne, Grande ne. Coach: Catalani.

Primo tempo intenso tra le due formazioni. Torrenova approccia meglio alla gara, con Zanetti e capitan Bolletta a dare pronti-via l’8-0, mentre per Agrigento è Peterson dalla lunetta a sbloccare gli ospiti. La squadra di coach Catalani soffre l’ottima difesa della Fidelia, così i canestri di Vitale e Tinsley chiudono i primi 10 sul 16-11. Si segna col contagocce nel secondo parziale, con la Cestistica che prova ad allungare trascinata dal solito Bolletta ma un break di 2-11 permette alla Fortitudo di ribaltare il match all’intervallo lungo sul 24-25. Dalla pausa lunga esce una Fortitudo più intensa, che dopo i primi minuti di equilibrio prova a mettere la freccia per scappare trascinata da Chiarastella. Torrenova prova a rimanere in scia con Vitale e Tinsley, così al 30’ è 37-45. Nell’ultimo quarto Agrigento tocca il +12, la Cestistica è dura a morire. Il rientro in campo di Zanetti sblocca i padroni di casa, che con Bolletta e Zucca riportano Torrenova poco meno di un minuto e mezzo dalla fine trovano la bomba del sorpasso sul 59-58. Costi impatta dalla lunetta, poi sull’ultimo possesso è Morici a trovare il canestro da 9 metri che regala i due punti ad Agrigento.