fbpx

Don Matteo, serata storica: ultima puntata con Terence Hill dopo 22 anni: le anticipazioni

Don Matteo Foto Ansa

Serata a suo modo triste ma storica, quella odierna, per gli amanti di Don Matteo: ultima puntata con Terence Hill protagonista: al suo posto ci sarà Raoul Bova, le cui origini – per parte di padre – sono reggine (di Roccella)

Era il lontano 7 gennaio 2000 quando sbarcava sui teleschermi la nuova fiction targata Rai 1 Don Matteo. Il protagonista, Terence Hill, è uno dei volti noti italiani e, dopo i grandi successi con l’amico e compagno Bud Spencer, ha lasciato incollati alla tv milioni di telespettatori per 22 anni e 13 stagioni. Nei panni di un prete, amato e stimato, con la sua immancabile bicicletta indaga su diversi crimini e reati insieme alle forze dell’ordine. Oggi, 21 aprile, però, è a suo modo una serata triste ma storica: andrà infatti in onda su Rai 1 l’ultima puntata della serie con protagonista l’attore, che all’anagrafe si chiama Mario Girotti. L’attore, 83enne, già da tempo aveva annunciato che avrebbe lasciato. Al suo posto, Don Massimo, interpretato da Raoul Bova. Quest’ultimo, nato a Roma, ha origini reggine, in quanto il papà è originario di Roccella. Così, si potrà ricomporre un altro pezzo di Stretto, vista la presenza fissa di Nino Frassica, messinese e tra i protagonisti più amati dalla fiction.

Don Matteo 13, anticipazioni della 4ª puntata

Il titolo dell’ultima puntata con Terence Hill, la quarta della 13ª stagione,  è “Così vicini, così lontani”, e andrà in onda alle 21.25 su Rai 1. Regia di Luca Brignone, oltre ai già citati Hill e Frassica, è interpretato da Maria Chiara Giannetta, Maurizio Lastrico, Nathalie Guetta, Francesco Scali, Pamela Villoresi, Emma Valenti, Mattia Teruzzi, Giorgia Agata, Aurora Mementi, Pietro Pulcini, Domenico Pinelli, Francesco Castiglione. Nell’episodio, come si legge sul sito Rai, “Franco Fanelli è il fratellastro di Marco, con cui il PM però non ha mai avuto un buon rapporto. Ma sembrano esserci altre ragioni dietro la presenza di Franco a Spoleto, forse legate all’omicidio di una parrocchiana di Don Matteo. E mentre Federico e Greta si avvicinano sempre di più, Anna riceve la visita inaspettata del Colonello Lucio Valente, suo istruttore ai tempi dell’Accademia, con cui ha sempre avuto una grande intesa. Nel frattempo, il Maresciallo Cecchini si ritrova imprevedibilmente al centro delle attenzioni di tutta Spoleto, per via di un nuovo caso letterario: una serie di romanzi gialli che sembra ispirarsi proprio a lui”.