fbpx

Manchester United, Europa a rischio! E Cristiano Ronaldo si guarda intorno: una big di Serie A sogna il ritorno

Cristiano Ronaldo Foto di Peter Powell / Ansa

Il Manchester United alla disperata rincorsa dell’ultimo posto utile per l’accesso alla Champions League, ma la lotta è complicatissima. Cristiano Ronaldo senza Europa potrebbe fare le valigie e la Serie A potrebbe riaccoglierlo

A 7 giornate dal termine della Premier League il Manchester United rischia seriamente di restare fuori non solo dalla Champions League, ma da qualsiasi piazzamento europeo. I ‘Red Devils’ sono attualmente 7° con 51 punti ottenuti in 31 partite giocate (una da recuperare), gli stessi del West Ham che occupa la 6ª posizione che garantisce l’accesso alla Conference League. In Europa League ci Sarebbe l’Arsenal a quota 54 (a +3 con 2 gare da recuperare). Ultimo e probabilmente unico posto ancora in discussione fra quelli utili per la Champions League lo occupa il Tottenham a quota 57 punti con una gara da giocare sui 32 turni di campionato fin qui messi in archivio. Davanti Chelsea (62), Liverpool (72) e Manchester City (73) risultano ormai imprendibili, almeno per lo United.

Il rischio di restare fuori dall’Europa è concreto e, per un club blasonato come il Manchester United, anche giocare la Conference League sarebbe una sconfitta. Del resto, con Cristiano Ronaldo in squadra, non si può far altro che ambire al massimo risultato possibile. A proposito di CR7: senza Champions League, sicuramente senza Europa, potrebbe essere addio. A 37 anni il portoghese vuole giocare gli ultimi anni di carriera nell’Europa che conta, per ritoccare al rialzo le proprie statistiche e restare competitivo, sempre alla ricerca di nuove sfide. L’idillio con il Manchester United, ben lontano dal primo stint inglese della sua carriera, potrebbe concludersi presto. Quale sarebbe la sua nuova, eventuale, destinazione? I rumor di calciomercato si rincorrono.

Il PSG potrebbe realizzare il sogno di tanti tifosi di veder giocare nella stessa squadra i due grandi rivali del calcio moderno, Messi e Cristiano Ronaldo, magari in un tridente da sogno con Neymar. Due le destinazioni ‘romantiche’. Il Real Madrid non ha mai dimenticato il suo fuoriclasse con la numero 7, protagonista di 4 Champions League vinte dal 2013 al 2018. Gli spagnoli vorrebbero però completare il proprio attacco con Mbappè, CR7 sarebbe solo un’alternativa e il portoghese non è fatto per fare il secondo violino. Ronaldo sarebbe una star assoluta se scegliesse di ritornare in patria, magari allo Sporting Lisbona, la squadra che lo ha fatto esordire fra i professionisti. Un campionato meno competitivo, una squadra senza ambizioni europee: una scelta di cuore.

Il “The Sun”, in passato, ha rilanciato la possibilità di un ritorno in Italia. Impossibile rivederlo con la maglia della Juventus dopo l’addio burrascoso della scorsa estate. Intrigante la pista che porta alla Roma. Mourinho, con l’ausilio di Jorge Mendes, procurato dello stesso CR7, ha mostrato la volontà di rinfoltire la colonia portoghese nella Capitale. La proprietà giallorossa è molto ambiziosa, la Champions League dista solo pochi punti, ma potrebbe avere un peso specifico importante sulla scelta del portoghese. La Capitale sogna…