fbpx

Crimini di guerra a Bucha, NATO: “al vaglio prove per ritenere Putin responsabile”

massacro bucha Foto di Mikhail Palinchak / Ansa

La NATO sta mettendo insieme quante più informazioni possibili sui fatti accaduti a Bucha: possibile che Vladimir Putin venga accusato per crimini di guerra

Le immagini e i filmati giunti negli ultimi giorni da Bucha hanno scioccato il mondo intero. Corpi riversi in strada, civili giustiziati, il ritrovamento di una camera di tortura. Veri e propri crimini di guerra commessi, a quanto sembra, dall’esercito russo. Julianne Smith, ambasciatrice USA alla NATO, nel corso di un briefing con la stampa internazionale, ha spiegato come l’Alleanza stia raccogliendo quanto più prove possibili al fine di stabilire la veridicità dei fatti e l’eventuale accusa da rivolgere a Putin per crimini di guerra.

Ora stiamo collezionando tutte le informazioni possibili, stiamo sentendo cittadini e Ong per mettere insieme tutti i tasselli della situazione di Bucha e di altre città. – ha dichiarato Julianne SmithÈ chiaro ciò che ha detto Biden, abbiamo visto crimini di guerra ed altre atrocità. Non so esattamente come procederemo, ma è necessario raccogliere quante più informazioni possibili per ritenere Putin e il suo team responsabili“.