fbpx

Covid, l’Aifa annuncia: “in autunno la quarta dose, da decidere se per tutti o solo per over 50 o 60”

vaccino covid

Le parole del direttore dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) Nicola Magrini sulla quarta dose di vaccino anti Covid

“Il vaccino pan-coronavirus è l’obiettivo: avrà tempi più lunghi ma non troppo più lunghi. Intanto arriveremo al prossimo richiamo con un vaccino adattato, con o senza virus influenzale, in autunno. Sono le parole del direttore generale dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) Nicola Magrini in conferenza stampa al Ministero della Salute. “La pandemia globale è una emergenza da cui stiamo uscendo. E’ da decidere – ha aggiunto – se vaccineremo tutta la popolazione, com’è stato fino ad ora, o solo over-50 o over-60 con un po’ di modellistiche e di nuovo uno spirito europeo e magari globale. Probabilmente l’orientamento è se occuparci di questa metà della popolazione o meno”.

Verso il via libera alla distribuzione degli antivirali nelle farmacie

“La cts di Aifa è in corso e c’è un chiaro orientamento a favore per aggiungere i medici di famiglia ai prescrittori degli antivirali: ha dichiarato sempre il direttore generale dell’Aifa, Nicola Magrini, in conferenza stampa. “La decisione verrà sviluppata nei prossimi giorni”, ha fatto sapere Magrini. Paxlovid sarà disponibile in 50 mila dosi al mese a partire fra un paio di mesi. Ci sarà anche una formazione adeguata per i medici di famiglia. Molnupiravir è invece meno efficace e ci sarà un minore investimento”, ha aggiunto.

“Ringrazio Federfarma per la disponibilità alla distribuzione degli antivirali contro il Covid. Questi farmaci saranno quindi in distribuzione per conto terzi in tutte le regioni”, ha detto poi Magrini. Le pillole anticovid (antivirali), secondo il meccanismo della distribuzione per conto terzi, verranno cioè acquistate dalle asl che le renderanno disponibili nelle farmacie, e il cittadino potrà ritirare l’antivirale direttamente in farmacia su prescrizione del medico di base.