fbpx

Coppa Italia, la finale è Juve-Inter: l’ex Bernardeschi e Danilo condannano la Fiorentina, allo Stadium è 2-0

Juventus Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

La Juventus batte per 2-0 la Fiorentina in semifinale di Coppa Italia e accede all’ultimo atto della competizione, dove incontrerà l’Inter

Il derby d’Italia per la finale di Coppa Italia. A giocarsi l’ultimo atto della competizione nazionale saranno Juventus e Inter, di scena l’11 maggio. Una di fronte all’altra, dunque, a distanza di qualche settimana dallo scontro in campionato terminato 0-1 per i nerazzurri. Dopo il tris degli uomini di Inzaghi al Milan nel derby di ieri sera, la Juve regola la Fiorentina col più classico dei risultati, il 2-0. Parte bene, la squadra di Italiano: intensità, pressing, baricentro alto e corner a ripetizione in avvio. A far da contraltare, però, anche tanti spazi, troppi, per i rapidi avanti bianconeri Morata e Vlahovic, che non riescono a concretizzare. E allora ci pensa così l’ex Bernardeschi: palla in mezzo, Dragowski esce male per anticipare Vlahovic e respinge, la sfera arriva a Bernardeschi che stoppa di petto e conclude al volo. Le occasioni non mancano, da una parte e dall’altra: la Juve prova il raddoppio in contropiede e segna anche con Rabiot (ma il Var annulla per fuorigioco), la Fiorentina ci prova diverse volte, ma trova il muro Perin. Fino al recupero, quando è la solita sgroppata di Cuadrado ad essere sfruttata da Danilo, il quale riceve pallone dalla destra e col piattone fa 2-0. Finisce così.