fbpx

Carro funebre finisce in un dirupo con parroco e defunto a bordo

Carro funebre Foto di Maurizio Brambatti / Ansa

Un carro funebre, dopo il funerale dell’88enne Lino Antonini – un agricoltore morto undici giorni dopo l’incidente con la motozappa mentre lavorava nei campi – è andato a finire in un dirupo con il parroco e il defunto a bordo

Non è Lercio e neanche la trama di un film, anche se potrebbe sembrare. E’ tutto vero ed è accaduto mercoledì pomeriggio a Montepetra, in provincia di Forlì-Cesena. Un carro funebre, dopo il funerale dell’88enne Lino Antonini – un agricoltore morto undici giorni dopo l’incidente con la motozappa mentre lavorava nei campi – è andato a finire in un dirupo con il parroco e il defunto a bordo. Come riporta il Corriere di Romagna, il fatto è avvenuto nel tragitto dalla concattedrale di Sarsina in Romagna al cimitero di Montepetra di Sogliano. Poco prima del cimitero, il carro si è fermato in piena salita. L’autista è uscito dall’autovettura, ma questa ha cominciato a muoversi in discesa. Prontamente intervenuto il parroco, che ha sterzato il volante e ha rallentato la velocità del carro, fino allo schianto contro un albero per fortuna senza conseguenze.

“La corsa della vettura è terminata oltre una scarpata di un paio di metri – le parole del Sacerdote, Don Renato Serra – Non si è ribaltata. Personalmente non ho avuto paura, ma quando sono sceso ho visto che i presenti erano tutti molto spaventati. Allora li ho tranquillizzati e poi, come se nulla fosse successo, abbiamo terminato con il rito della benedizione della bara, prima di consegnare il confratello alla grazia di Dio. Ringrazio però la Madonna, San Giuseppe e San Vicinio”.