fbpx

Alessandria-Reggina 0-0, le pagelle di StrettoWeb: attacco assente, Micai miracolato

reggina-frosinone micai Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

E’ appena terminato il match del Moccagatta tra Alessandria e Reggina: come di consueto, al triplice fischio, le pagelle di StrettoWeb

Al Moccagatta è 0-0. Alessandria e Reggina pareggiano senza reti. Di seguito le pagelle della nostra redazione.

Micai 6 – Un pomeriggio stranissimo, il suo: non compie una parata che sia una, ma per ben tre volte guarda il pallone passargli alle spalle e finire sul… palo. Miracolato!

Adjapong 6.5 – Per la seconda volta in stagione, adattato a braccetto. E anche stavolta non dispiace, anzi: chiude sempre puntualmente dal suo lato, non disdegnando qualche sortita offensiva e il dialogo con Giraudo. Di Chiara per un giorno.

Cionek 6.5 – Altra ottima prova per la difesa amaranto, dopo quella col Lecce. Lui si piazza al centro e non fa passare nulla.

Stavropoulos 6.5 – Torna dalla squalifica e si mette a sinistra, confermandosi solido e attento. Incerto, piuttosto, è invece il suo futuro.

Giraudo 6 – Sacrificio, corsa, ordine. Esce sudato dal campo. E il caldo non c’entra.

Ejjaki 6 – Esordio dal primo minuto per il giovane marocchino. Si piazza accanto a Crisetig ed esce alla distanza, dopo iniziale timidezza. Il giallo nel primo tempo lo condiziona un po’, ma nel complesso non dispiace e nel finale offre un filtrante d’oro a Tumminello, che spreca.

Crisetig 6 – Gara tranquilla: il centrocampo non soffre granché, anche per via dell’assetto attendista di Stellone.

Kupisz 6 – Idem come sopra. Mezz’ala mascherata, in realtà è largo a destra per favorire l’accentramento di Rivas.

Rivas 5.5 – Tanta corsa, tanti errori. Da destra a sinistra per tutta la partita, ma è inconcludente. Insufficiente.

Folorunsho 5.5 – Attacco poco brillante, oggi. Lui spazia, come i due compagni, su tutto il fronte offensivo, ma combina ben poco.

Mènez 5.5 – Così così, anche lui. Oggi falso nueve, con Rivas e Folorunsho ai lati. Qualche errore, soprattutto nell’ultimo passaggio, e poco dialogo coi compagni.

dal 64′ Cortinovis 6 – Non si vede granché: tocca pochi palloni, ma entra nell’azione che porta Tumminello a un passo dal gol.

dal 69′ Bellomo 6 – Ci prova: più attivo del compagno, entra bene.

dall’84’ Tumminello 5.5 – Quella occasione finale grida vendetta. Poteva fare meglio.

dall’84’ Loiacono s.v.

All. Stellone 6 – Se la gioca ancora senza punti di riferimento, in quello che è un 3-4-3 mascherato e che diventa anche 3-4-1-2. Atteggiamento d’attesa, ma è “tradito” soprattutto dagli attaccanti, che non sfruttano a dovere i diversi contropiedi presentatisi durante il match.