fbpx

A Roghudi e Marina di San Lorenzo via crucis ricordando la guerra in Ucraina

/

A Roghudi e Marina di San Lorenzo dona un farmaco per l’Ucraina

“In questo periodo le parrocchie di Roghudi e Marina di San Lorenzo in collaborazione con l’Associazione “Calabriamoci” sono state intraprese diverse iniziative a sfondo solidale.  La prima iniziativa era stata la consegna di tantissimi indumenti  che sono serviti per la popolazione Ucraina. A questa iniziativa e’ seguita un’altra che ha visto protagonista l’Associazione Calabramoci presieduta da Paolo Neri  in collaborazione con la Farmacia grecanica di Marina di San Lorenzo e che e’ stata pienamente “sposata” dal parroco Don Giovanni Zampaglione , parroco di Marina  di San Lorenzo e Roghudi. Per tutto il mese di aprile e’ possibile comprare un kit di farmaci nella stessa farmacia e poi saranno destinate nelle aeree colpite dalla guerra. Mi auguro che si faccia rete e che la solidarieta’ raggiunga il cuore di ogni persona per aiutare le persone che hanno bisogno di aiuto e sostegno. Le comunita’ di Roghudi e di Marina di San Lorenzo inoltre in questo periodo si sono ritrovati per invocare la pace. Lo abbiamo gridato piu’ volte attraverso la preghiera – ci dice don Giovanni Zampaglione: “MAI PIU’ GUERRA!!! Mai piu’ il boato delle armi!!! Mai piu’ sofferenza!!! Facciamo “scoppiare” la …pace!!! Costruiamo la pace nelle nostre famiglie, nelle nostre comunita’ , nel mondo intero….  A Roghudi- prosegue il parroco don Giovanni Zam,paglione – ieri alle ore 16.30 e’ stata fatta  la Via Crucis ricordando la guerra in Ucraina . Alla presenza di tantissime persone abbiamo affidato   al Signore tutti i morti a causa della guerra ( i tanti  bambini uccisi  in questo mese  di guerra  che secondo le fonti ufficiali ucraine sarebbero 120) .Abbiamo pregato o  affinche’  il Signore Iddio possa consolare  quanti sono stati costretti a lasciare le loro case e il loro Paese”.