fbpx

Contrasto agli incendi boschivi, Cannizzaro esulta: “grazie al Ministro Carfagna 3 milioni di euro per il presidio dei Vigili del Fuoco di Gambarie”

Cannizzaro: “grazie al Ministro Mara Carfagna l’Aspromonte sarà più sicuro: assegnati quasi 3 milioni di euro per la sede dei Vigili del fuoco di Gambarie”

“Grazie al Ministro Mara Carfagna l’Aspromonte sarà più sicuro: assegnati quasi 3 milioni di euro per la sede dei Vigili del fuoco di Gambarie, località che rientra tra le 6 scelte per tutto il Meridione. Tramite un confronto continuo e costante, ancora concrete risposte alle esigenze del Territorio e grandi attenzioni da parte del Ministro per il Sud alla nostra Calabria. Sono lieto quindi di annunciare l’arrivo di cospicue risorse assegnate in particolare alle aree interne del reggino, per realizzare interventi in posti strategici a contrasto degli incendi boschivi.”

A dirlo è l’On. Francesco Cannizzaro, che con queste parole dà riprova di come non siano finiti nel dimenticatoio morti, danni e disagi che hanno particolarmente funestato l’Aspromonte nell’estate scorsa. E l’eco dei sindaci delle aree interne, dopo essere arrivato a Roma tramite la Deputazione, adesso si tramuta in risposte concrete che ricadono sul territorio: “quasi 3 milioni di euro (esattamente 2.755.760) che il Ministro Mara Carfagna, di concerto con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e su approvazione del CIPESS, ha assegnato per l’ampliamento e l’ammodernamento della struttura già esistente di Gambarie d’Aspromonte – spiega Cannizzaro – che diventerà presidio logistico rurale dei Vigili del Fuoco, polo strategico per l’antincendio boschivo con funzione di garantire posti di comando avanzato, con presenza di personale e attrezzature utili a gestire le emergenze con maggiore autonoma;  sistemi di rilevamento aereo e videosorveglianza con droni; realizzazione di vasche e piscine per l’approvvigionamento idrico; una piazzola per l’atterraggio degli elicotteri.”

E c’è di più. Il CIPESS ha infatti ripartito le risorse prevedendo anche altri tipi di interventi, finanziando misure che ricadono in diverse aree nazionali comprese nella Strategia Nazionale per le Aree Interne. Fra queste, 4 sono in Calabria (2 coprono la provincia di Reggio: Area Grecanica e Versante Jonico), a ciascuna delle quali spettano 552.800 euro da destinare ad azioni e misure mirate sempre al contrasto degli incendi ed alla cura e manutenzione delle aree periurbane.

“In totale sono circa 4 i milioni di euro investiti in favore delle aree interne del reggino – conclude il deputato –  e tutto il territorio della Provincia di Reggio Calabria in sostanza sarà coperto da interventi mirati per combattere quel male che ogni estate mette in ginocchio le nostre montagne. Ringrazio quindi ancora una volta il Ministro Mara Carfagna, persona lungimirante, attenta e sensibile all’ascolto delle reali esigenze dei territori”.

Le parole del Ministro Carfagna

“Vogliamo ridurre al minimo il rischio di un’altra estate di roghi nelle aree interne, dando risorse ai Comuni per la manutenzione dei boschi, la vigilanza, gli interventi di prevenzione e di pronto intervento e costituendo sei nuovi presidi dei vigili del fuoco in altrettante località strategiche per il contrasto agli incendi”. E’ quanto afferma il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, la quale spiega l’operazione “estate sicura” che destina 20 milioni di euro al potenziamento delle strutture dei vigili del fuoco in 6 regioni e 40 milioni ai Comuni di tutte le 72 aree interne italiane, che riceveranno in media 550mila euro ciascuna e potranno così finanziare progetti per vasche di rifornimento idrico, vie di accesso e tracciati spartifuoco, attività di pulizia e manutenzione delle aree periurbane, aree di atterraggio degli elisoccorsi. “Troppe volte abbiamo visto vigili del fuoco e volontari lottare quasi a mani nude contro il fuoco – continua Carfagna – per difendere le abitazioni, gli allevamenti e i campi. Ora ci sono i mezzi sia per rafforzare la prevenzione sia per aumentare la rapidità degli interventi e quindi limitare il pericolo di roghi di larga portata”. I sei nuovi presidi saranno finanziati con risorse tra i 3 e i 4 milioni di euro circa. Sorgeranno a Montereale (L’Aquila), Viggianello (Potenza), Santo Stefano in Aspromonte (Reggio Calabria), Roscigno (Salerno), Villagrande (Nuoro) e Montemaggiore Belsito (Palermo). Entro giugno si procederà ad opere che garantiscano l’operatività estiva, poi i progetti verranno maggiormente strutturati.