fbpx

Volley: Sabaudia si conferma un osso duro, ma OmiFer Palmi la spunta per 3-2

OmiFer Palmi

Al PalaCalafiore di Reggio Calabria, match molto combattuto tra Palmi e Sabaudia: il tabellino e il commento della sfida

E’ stato un match molto intenso durato oltre due ore quello che si è tenuto ieri al PalaCalafiore di Reggio Calabria. Sabaudia si conferma una squadra molto ostica per Palmi che si è trovata sotto di 1-0, riuscendo poi nel corso della gara a trovare le soluzioni necessarie per ribaltare il risultato e conquistare la vittoria. Si riconferma dopo l’ottima prestazione con Aci Castello il duo Laganà (28 punti) e Soncini (17 punti), veri trascinatori per i padroni di casa. Zornetta (23 punti) e Miscione (10 punti) sono invece i migliori realizzatori del Sabaudia. Non bene i nero-verdi nel primo parziale, dove Sabaudia alza subito la voce mentre stenta ad arrivare una forte reazione di Palmi. Incassato il duro colpo dell’uno a zero, Palmi riesce a reagire giocando un secondo set di buon livello, con Sabaudia che non riesce più ad essere efficace come lo è stata nel primo parziale. Ritrovata la parità i nero-verdi continuano a macinare punti su punti e la gara assume una piega che vede Palmi totalmente favorita e sempre più avviata verso la conquista dei tre punti. Messo in cassaforte anche il terzo set con un largo vantaggio (25-16), la partita però cambia nuovamente, con Sabaudia che alza nuovamente il ritmo riuscendo a mettere il muso avanti sia nel punteggio che nell’intensità. Palmi cede sul 21-25, si va al tie-break. L’avvio dell’ultimo set vede subito Palmi in vantaggio (1-0), ma Sabaudia mette a segno una serie positiva che sembra poter mettere in ginocchio i padroni di casa. Sul 4-1 per gli ospiti Polimeni chiama time-out. Sotto di tre punti la OmiFer Palmi riesce a concretizzare una rimonta fulminea, passando dal 2-5 al 10-7.

Incapace di reagire e di ricucire lo svantaggio accumulato, Sabaudia cede sul 15-12 e Palmi può festeggiare il suo quarto successo consecutivo. Soddisfatto coach Polimeni a fine gara: “Siamo stati bravi a non uscire mai dalla partita. Sono molto contento del risultato perché Sabaudia è un’ottima squadra e stava per vincere il tie-break. Grande prestazione di tutti i ragazzi che hanno saputo tenere alta la concentrazione e hanno saputo reagire nei momenti di difficoltà”. Con 11 punti ottenuti nelle ultime 4 gare, Palmi si avvia adesso verso il big match di domenica con Tuscania. Da domani la squadra riprenderà le attività per preparare al meglio il quartultimo appuntamento della regular season.

OmiFer Palmi – Opus Sabaudia 3-2 (20-25, 25-20, 25-16, 21-25, 15-12)

OmiFer Palmi: Paris 3, Rosso 9, Marra 8, Laganà 28, Soncini 17, Remo 5, Filanoti (L), Fortunato (L), Russo 4. N.E. Nicolò, Gitto, Pellegrino, Prespov. All. Polimeni.

Opus Sabaudia: Schettino , Zornetta 23, Miscione 10, Calarco 7, Meglio (L), Tognoni 6, Recupito (L), Rossato 9, Torchia (L), Conoci, Palombi, Ferenciac 8, De Vito 0, Pomponi 2. All. Saccucci.

ARBITRI: Spinnicchia, Palumbo.

NOTE – durata set: 29′, 26′, 26′, 27′, 18′; tot: 126′.