fbpx

Guerra Ucraina, i servizi segreti ucraini uccidono un membro della squadra negoziale: “era una spia della Russia”

Negoziati Russia e Ucraina a Gomel Foto di Sergei Kholodilin / Ansa

I servizi segreti ucraini (SBU) hanno ucciso un membro della squadra negoziale ucraina: l’uomo sarebbe stato accusato di essere una spia della Russia

Mentre nella giornata odierna Russia e Ucraina si sono accordate per permettere, attraverso corridoi umanitari, ai civili di lasciare i territori di guerra, dall’Ucraina arriva una notizia che potrebbe mettere in crisi le trattative di pace. Nella squadra negoziale ucraina che ha partecipato, nei giorni scorsi, alle discussioni sul cessate il fuoco con la Russia a Gomel e Brest, ci sarebbe stata una spia russa. I servizi segreti ucraini (SBU) hanno ucciso un membro della squadra negoziale russa con l’accusa di tradimento. Secondo fonti del media di Kiev Ukrainska Pravda, l’uomo è stato ucciso durante un tentativo di arresto. La stessa fonte rivela che c’erano “forti prove” che stava divulgando informazioni alla Russia.