fbpx

Trasporti nello Stretto di Messina, il deputato D’Uva scrive al ministro Giovannini: “Blu Jet ottenga proroga per collegamento veloce”

blujet stretto di messina

La nota del deputato messinese del MoVimento 5 Stelle Francesco D’Uva che ha scritto al ministro Giovannini in merito al collegamento veloce tra Messina e Reggio Calabria

In merito al collegamento veloce tra Messina e Reggio Calabria, il deputato Francesco D’Uva ha scritto al Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, per chiedere di lasciare a Blu Jet, società controllata di Rfi, l’affidamento del servizio di trasporto per lo Stretto di Messina. “L’obiettivo è consentire un tempo congruo per una pianificazione adeguata degli investimenti necessari per garantire servizi più efficienti, sostenibili ed economicamente calmierati”. Lo scrive in una nota il parlamentare messinese del MoVimento 5 Stelle.

“Già due anni fa, con la collega Barbara Floridia, avevamo ottenuto che il servizio di traghettamento veloce sulla tratta Messina – Reggio Calabria fosse effettuato dal vettore pubblico così da rendere ordinario l’affidamento – continua D’Uva – . Nonostante questa norma, però, il Ministero ha deciso di indire un bando per l’affidamento del trasporto marittimo. Bando che ha suscitato grosse preoccupazioni tra i cittadini i quali, con l’attuale gestione, hanno usufruito di un servizio di trasporto stabile e puntuale. Dopo il rigetto della richiesta da me presentata per annullare il bando, la gara è stata espletata ed è terminata con l’ammissione di un solo offerente, la Liberty Lines, successivamente esclusa. Non si è riusciti a individuare nessun nuovo affidatario per la gestione del servizio. Per questo motivo, ho deciso di scrivere al Ministro”.

“Il servizio veloce tra Messina e Reggio Calabria ha una funzione fondamentale: garantisce la continuità territoriale tra le due sponde dello Stretto, consente la necessaria connessione dell’area metropolitana, popolata da quasi 800mila persone, e offre un servizio giornaliero a migliaia di pendolari. È nostro dovere assicurare a tutti i cittadini la stabilità del servizio di collegamento tra Messina e Reggio Calabria, così come prevede la normativa”, conclude D’Uva.