fbpx

Guerra Ucraina, Stoltenberg: “preoccupati dalla Russia, cerca pretesto per usare armi chimiche”

stoltenberg nato Foto di Stephanie Lecocq / Ansa

Jans Stoltenberg preoccupato dalla Russia: secondo il segretario generale della NATO, Mosca starebbe cercando un pretesto per usare armi chimiche in guerra

La Russia potrebbe impiegare armi chimiche nel conflitto in corso, cerca solo un pretesto con false accuse verso l’Ucraina, gli Stati Uniti o la NATO. Ne è convinto Jens Stoltenberg, segretario generale NATO, he ha dichiarato: “siamo preoccupati, perchè vediamo che la Russia sta cercando di creare una sorta di pretesto accusando l’Ucraina, gli Usa e gli alleati della Nato prepararsi ad usare armi chimiche e biologiche e abbiamo visto prima che questo un modo di accusare gli altri è effettivamente una via per creare un pretesto per fare lo stesso loro stessi. Le accuse contro l’Ucraina sono assolutamente false e qualsiasi uso di armi chimiche cambia totalmente la natura del conflitto e avrà ampie conseguenze diffuse“.

In conferenza stampa dopo il Summit Nato, Stoltenberg ha dichiarato inoltre: “nella riunione di oggi, i leader hanno riaffermato il nostro forte impegno per la politica della porta aperta della Nato, ai sensi dell’articolo 10 del Trattato di Washington. L’allargamento della Nato è stato un successo storico, dffondendo democrazia, libertà e prosperità in tutta Europa. Abbiamo tutti ascoltato molto attentamente il presidente Zelensky e abbiamo preso nota del suo messaggio appassionato agli alleati. Gli alleati danno sostegno significativo all’Ucraina, armi, sistemi avanzati, sistemi che possano aiutare ad abbattere aerei. Non entrerò nei dettagli dei sistemi, quello che posso dire è che gli alleati fanno quel che possono per sostenere l’Ucraina con le armi così che gli ucraini possano difendersi. L’autodifesa è un diritto sancito dalla Carta delle Nazioni Unite“.