fbpx

Russia, “l’ultima fake news di Zelensky”: la verità sul VIDEO con Inna Derusova, prima donna “Eroe dell’Ucraina”

zelensky derusova

Il presidente ucraino ha pubblicato un video in cui mostra la visita ai soldati ucraini feriti. Dalle immagini i cittadini filo-russi hanno notato la presenza della dott.ssa Inna Derusova, morta il 26 febbraio

“Visita ai nostri soldati feriti. Ragazzi, guarite presto. Quel che credo: il miglior regalo per il tuo riconoscimento sarà la nostra vittoria comune!”. E’ con queste parole ed un video pubblicato su Telegram che Volodymyr Zelensky, ha annunciato oggi di aver conferito il più alto riconoscimento del governo a Inna Derusova: medico di combattimento senior morta a causa dei bombardamenti delle truppe russe mentre aiutava i feriti, è la prima donna a ricevere il titolo di “Eroe dell’Ucraina”. Prestava servizio nella città di Okhtyrka, nella regione di Sumy, dove ha salvato più di 10 militari.

Sono questi i motivi che hanno spinto Zelensky a conferirle l’Ordine della Stella d’Oro “per il coraggio personale e l’eroismo mostrati in difesa della sovranità statale e dell’integrità territoriale e la fedeltà al giuramento militare”. Insieme a lei, ad altri 105 soldati, di cui 17 postumi, è stata assegnato il riconoscimento da parte del governo ucraino. “Memoria eterna a tutti coloro che hanno rischiato, e dato, la propria vita per l’Ucraina”, c’è scritto nel messaggio sul sito del governo con cui è stata annunciata la decisione di Zelensky di firmare il decreto per il conferimento del titolo.

Nelle chat filo-russe, però, si è subito gridato allo scandalo. Gli utenti hanno riconosciuto la dottoressa Derusova dalle immagini pubblicate su Telegram: “Zelensky ha pubblicato un video in cui avrebbe visitato oggi un ospedale con soldati feriti delle forze armate ucraine. Ma nel filmato si vede una dottoressa, Inna Derusova, morta il 26 febbraio. La morte della donna è stata confermata dai suoi parenti. Quindi lo stesso Zelensky le ha conferito il titolo di Eroe dell’Ucraina postumo. Si scopre che il video pubblicato dell’incontro del presidente dell’Ucraina con i soldati feriti il 13 marzo è un falso. Il video è stato registrato a febbraio, prima della morte di Inna Derusova”.

Da capire quale fosse dunque l’intenzione del presidente ucraino: dimostrare di essere in Ucraina oppure omaggiare la dottoressa morta in guerra? “In precedenza, molti media hanno scritto che Zelensky ha lasciato l’Ucraina molto tempo fa. Tutti i video con lui e le registrazioni presumibilmente da Kiev sono stati realizzati in anticipo”, scrivono ancora gli utenti filo-russi. Insomma, ancora una volta è evidente la strategia di destabilizzazione da entrambe le parti ed il fatto che il conflitto “moderno” si gioca non solo sul fronte ma anche sul web.

Inna Derusova, prima donna “eroe dell’Ucraina”: ma i russi attaccano Zelensky [VIDEO]