fbpx

Sei Nazioni, lacrime azzurre! Successo storico dell’Italia in Galles: interrotta una striscia di 36 sconfitte

Italia Rugby Foto di Fabio Frustaci / Ansa

L’Italia interrompe una striscia di 36 sconfitte al Sei Nazioni: gli azzurri battono il Galles 21-22 nell’ultima partita del torneo

Cucchiaio di legno sì, ma mettiamola così: sopra c’è una buona dose di Nutella. Ha un sapore dolcissimo il finale del Sei Nazioni per l’Italia che, dopo 36 sconfitte consecutive nella competizione, torna a vincere con una prestazione sontuosa al Millennium Stadium di Cardiff. Eroici i ragazzi di coach Kieran Crowley che evitano il whitewash con una vittoria nell’ultima partita del torneo ottenuta in casa del Galles. Un capolavoro fatto di testa, tattica e cuore che permette al movimento azzurro di non parlare più di “sconfitta onorevole”, ma di una straordinaria vittoria che ha regalato batticuore, lacrime e grande gioia.

Al 13’ arrivano i primi 3 punti per l’Italia firmati da un calcio del classe 2000 Garbisi, poco dopo Padovani ne mette altri 3. Il Galles effettua il sorpasso al 27’: meta di Watkin che trova una bella percussione laterale, Biggar trasforma il 7-6. L’Italia si affida ancora ai piedi Garbisi e Padovani che accumulano altri 6 punti e il primo tempo si chiude 7-12.

Nella ripresa il Galles si fa più aggressivo, trova la meta con Lake e la trasformazione, con bacio al palo, di Biggar per il 14-12. Garbisi è un cecchino e con l’ennesimo calcio riporta avanti i suoi sul 14-15, ma la meta di Adams e la trasformazione di Biggar, a 9 minuti dalla fine, sembrano chiudere i giochi sul 21-15. L’Italia però non molla e si affida alla corsa di un super Capuozzo: il classe 1999 sguscia via sull’out di destra, buca completamente la difesa gallese ed è lucido nel servire l’assist per l’accorrente Padovani che va in meta per un clamoroso 21-19. L’Italia ha l’opportunità di chiudere il match con l’ultimo calcio: Garbisi oggi ne trasformerebbe altri 100, segna e scoppia in lacrime. Gli azzurri vincono 21-22 in terra gallese!