fbpx

Rifiuti a Reggio Calabria: il 31 marzo proclamato sciopero dei lavoratori di Ecologia Oggi

ecologia oggi reggio calabria

I dipendenti hanno segnalato “un continuo e reiterato ritardo nel pagamento degli stipendi”. La nota del consigliere metropolitano di Reggio Calabria con delega all’Ambiente, Salvatore Fuda, in merito alla vicenda

“Siamo vicini alle istanze dei lavoratori di Ecologia Oggi, società che gestisce gli impianti di Gioia Tauro e Siderno nell’ambito del ciclo integrato dei rifiuti sul territorio della nostra Città metropolitana. Se necessario attiveremo i poteri sostitutivi per il pagamento diretto delle spettanze non corrisposte”. Lo ha affermato il consigliere metropolitano di Reggio Calabria con delega all’Ambiente, Salvatore Fuda, in merito allo sciopero da parte dei lavoratori della società Ecologia Oggi proclamato per il 31 marzo. A darne notizia sono stati i sindacati, che avevano fatto luce sullo stato di agitazione di tutto il personale impiegato sui siti produttivi di Gioia Tauro e Siderno il 18 marzo scorso “per il continuo e reiterato ritardo nel pagamento degli stipendi ai lavoratori ad oggi la situazione riguardante il pagamento degli stipendi non è cambiata e perdura nel continuo ritardo e soprattutto nell’incertezza”.

“Siamo pronti naturalmente ad incontrare le rappresentanze sindacali – ha aggiunto il consigliere reggino – anche per renderle partecipi, come sempre fatto, del percorso di risanamento e di sviluppo che la Città Metropolitana ha avviato in questi mesi, da quando ha assunto la titolarità della gestione del circuito degli impianti di trattamento dei rifiuti, consapevoli dell’atteggiamento responsabile e concretamente costruttivo sempre mantenuto dai lavoratori del comparto e dai loro rappresentanti sindacali”. Una situazione da attenzionare, visto che prossimamente la ditta Ecologia Oggi dovrebbe entrare in opera nel capoluogo al posto di Teknoservice, avendo vinto il ricorso al Tar lo scorso dicembre.