fbpx

Regione Sicilia nei guai: il governo Draghi impugna la legge sull’esercizio provvisorio

palazzo-dorleans-sede-Regione-Sicilia

Sicilia, la decisione è così motivata: “talune disposizioni in materia di autorizzazione di spesa e di assunzioni, ponendosi in contrasto con la normativa statale, violano gli articoli 81, terzo comma, e 117, secondo comma, lettera l), della Costituzione”

La legge sull’esercizio provvisorio della Regione Sicilia è stata impugnata. Palazzo Chigi comunica chiaramente: “il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini, ha esaminato sei leggi di Regioni e Province autonome, deliberando d’impugnare la legge della Regione Siciliana 1 del 21 gennaio 2022, recante Autorizzazione all’esercizio provvisorio del bilancio della Regione per l’esercizio 2022″.

Per quanto riguarda le motivazioni, il Governo è esplicito: “talune disposizioni in materia di autorizzazione di spesa e di assunzioni, ponendosi in contrasto con la normativa statale, violano gli articoli 81, terzo comma, e 117, secondo comma, lettera l), della Costituzione”.