fbpx

Reggio Calabria, primo giorno con Novavax: la delusione di un cittadino, “non ho potuto farlo perchè bisogna essere in dieci”

Reggio Calabria, la testimonianza di un lettore di StrettoWeb che questa mattina si era recato per il vaccino Novavax al palazzo del Consiglio Regionale

A Reggio Calabria è arrivato il vaccino Novavax così come annunciato già nei giorni scorsi ma ci sono problemi per la somministrazione in quanto se non ci sono diverse persone che vogliono inoculato lo stesso vaccino, non è possibile aprire la fialetta. La testimonianza di un lettore di StrettoWeb che questa mattina, spinto dall’obbligo vaccinale e contrario ai vaccini presenti fino ad ora, si è recato al palazzo del Consiglio Regionale per l’inoculazione ma è stato subito bloccato. Ecco il racconto completo:

“Sono uno scettico riguardo i vaccini con tecnologia mRNA, ma costretto da obbligo vaccinale scelgo di optare per il nuovo vaccino novavax. Da comunicazione ufficiale della Regione, viene annunciato l’inizio della sua somministrazione, per la provincia di Reggio Calabria, per oggi dalle 8:30 in poi presso la struttura vaccinale del palazzo del Consiglio Regionale, in modalità open, quindi senza necessità di prenotazione. Mi reco presso la suddetta struttura e li mi viene detto che non è possibile procedere all’inoculazione del vaccino novavax perchè contenendo la fialetta 10 dosi, occorre almeno essere altrettanti utenti per evitare che se ne sprechi il contenuto per il mancato utilizzo e che verrò chiamato quando si recupererà il giusto numero di persone. (So per certo che nel hub vaccinale di Cosenza le vaccianzioni con Novavax sono state fatte tranquillamente). Possibile che nessuno abbia pensato a questo prima, prevedendo magari una prenotazione? Non si rischia in questa maniera di scoraggiare ulteriormente coloro i quali non hanno ottemperato precedentemente alle vaccinazioni per svariati motivi? Possibile che la nostra provincia eccella sempre in simili disservizi? In attesa di risposte celeri da chi di competenza”.