fbpx

Reggio Calabria, pericoloso tombino rischia di sprofondare causando un serio pericolo per i residenti della via Reggio Campi Secondo Tronco

Reggio Calabria, il tombino crea un serio pericolo per automobilisti e motociclisti

La situazione in cui versa Reggio Calabria è sempre più drammatica: a Palazzo San Giorgio sono cambiati i principali esponenti dell’Amministrazione dopo il terremoto giudiziario legato al processo Miramare, ma dal punto di vista della manutenzione pubblica e del decoro urbano non è cambiato nulla. Reggio è in totale abbandono sotto più punti di vista: la raccolta dei rifiuti avviene a ritmi discreti in centro città e ad intervalli in periferia, le strade sono sempre più distrutte e il manto stradale è pieno di pericolosi crateri al punto che automobilisti e motociclisti sono costretti e fare le gimcane per evitare di finirci dentro. Sono numerose le segnalazioni dei cittadini che sono stanchi di dover fare quotidianamente i conti con le buche “trappole” che nel migliore dei casi distruggono copertoni e sospensioni, nel peggiore invece possono essere anche causa di incidenti stradali. A tal proposito nella foto a corredo dell’articolo notiamo la “voragine” presente sulla via Reggio Campi Secondo Tronco che incrocia con la vetusta via Vecchia Cimitero. Un chiusino in metallo ha le ore contate per sprofondare e scomparire definitivamente con gravi conseguenze se non si dovesse intervenire con urgenza al ripristino del manto stradale.