fbpx

Reggio Calabria: marciapiedi divelti e cornicioni crollati a pochi giorni dall’inaugurazione di via Tympani

/

Reggio Calabria: la via inaugurata solo pochi giorni fa, si trova in una situazione disastrosa

Qualche giorno addietro è stata intitolata una nuova via nella città di Reggio Calabria. La commissione toponomastica ha voluto regalare alla memoria del professor Giuseppe Tympani un indelebile ricordo. Gesto nobile verso un poeta, scrittore e docente.

Con tanto di gonfalone, hanno presenziato all’evento l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Lucia Nucera, il presidente della Commissione Toponomastica Domenico Cappellano, familiari e conoscenti dell’illustre reggino.

Bene, tutto è andato come doveva andare e quindi ora chi ci abita in strada potrà dire di essere residente in Reggio Calabria alla via Tympani numero… numero… numero… ops… purtoppo non c’è alcuna abitazione da numerare, quindi è una traversa di via Itria che non era intitolata a nessuno forse perchè non c’erano numeri civici da inserire.

Ma non finisce qui. Ci dicono i residenti che quella mattina c’è stato un deciso intervento di pulizia e stradicamento steppaglie che però ha solo nascosto il degrado della “nuova via”. Difatti recandoci sul luogo, come documentato fotograficamente, abbiamo rilevato una situazione disastrosa: marciapiedi divelti, scarichi fognari coperti da detriti e cornicioni crollati per incuria delle palazzine Aterp. Insomma, invece di trovarci in una via inaugurata degna di un nome di un illustre uomo di cultura, ci siamo imbattuti in una via che sembrava fosse stata bombardata dall’esercito di Putin. Una famosa canzone recitava: “chi ha avuto avuto avuto, chi ha dato ha dato ha dato, scurdammoce o passato… simu e Napule paisà”. Ora lasciamo stare il passato, ma adesso cara assessore, caro sindaco ff, vogliamo dare un decoro alla neo via Tympani? La via è piccola e sistemarla costa poco e magari dopo… rifacciamo l’intitolazione come si deve e con fotografia grandangolare.

GA