fbpx

Reggio Calabria: l’area archeologica “Griso Laboccetta” riapre a cittadini e turisti

Venerdì la riapertura del più antico luogo di culto di Reggio Calabria finalmente restituito alla collettività dopo la riqualificazione promossa dalla Città Metropolitana

È in programma il prossimo venerdì 4 marzo alle ore 16.00 la riapertura del sito archeologico “Griso Laboccetta”, importantissima testimonianza storica situata nel cuore del centro cittadino. Nell’ultimo periodo l’area dell’antica Rhegion, situata in Via del Torrione (angolo Via Due Settembre), è stata oggetto di lavori di riqualificazione nel quadro di un programma complessivo che la Città metropolitana ha condotto in questi anni con l’obiettivo di restituire il patrimonio culturale alla fruizione della collettività e nel contempo di svilupparne pienamente le potenzialità anche nell’ottica dell’offerta turistica del territorio metropolitano. Nel corso degli anni, inoltre, il sito Griso Laboccetta, noto anche come il luogo di culto più antico della città, ha restituito reperti archeologici che sono tra i pezzi più celebri esposti oggi al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.
In occasione della riapertura dell’area sacra che si terrà alla presenza del Sindaco f.f. della Città Metropolitana, Carmelo Versace, del consigliere metropolitano delegato alla Cultura e Beni Culturali, Filippo Quartuccio e di altre rappresentanze istituzionali, è previsto anche un momento di intrattenimento artistico con la performance ad opera dell’Associazione culturale “Spazio Teatro” dal titolo: “Di uomini e dèi”, reading accompagnato da musiche dal vivo, tratto da “Dialoghi con Leucò” di Cesare Pavese, eseguito da Anna Calarco, Gaetano Tramontana e Antonio Aprile.