fbpx

Reggio Calabria, all’Università Mediterranea si torna alla normalità. Il Rettore consegna i gadget: “31 marzo data spartiacque” | FOTO e VIDEO

  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
/

Anche all’Università Mediterranea di Reggio Calabria si torna alla normalità: l’annuncio del Rettore Marcello Zimbone

Un altro segnale di ritorno alla normalità post Covid. Anche l’Università Mediterranea di Reggio Calabria ha deciso di lanciare un monito importante dopo due anni di dad, di lezioni davanti al computer, di esami a distanza e di rinunce e sacrifici. Tante cose cambieranno infatti a partire dal 31 marzo, data di scadenza dello stato di emergenza. Lo ha annunciato ai nostri microfoni il Rettore Marcello Zimbone, che oggi ha incontrato i rappresentanti universitari per uno scambio di gadget e per informarli, appunto, del ritorno alla normalità. “Ci stiamo preparando, ho pronto il decreto con alcune misure che verranno mantenute e altre che andranno via – spiega Zimbone a StrettoWeb – La prudenza non è mai troppa, ma certamente il 31 marzo è uno spartiacque, un segno premonitore del ritorno alla normalità. Infatti proprio per oggi abbiamo voluto programmare la consegna dei gadget ai nostri studenti, loro sono i primi attori e li ringrazio per il grande senso di maturità dimostrato in questi due anni”.

Non vedeva l’ora di tornare, Francesca Pisani, rappresentante del Cda dell’Università: “Sono contenta – rivela ai nostri microfoni – perché è importante che gli studenti abbiano il contatto con gli altri studenti e che vivano gli spazi dell’Università, i bei paesaggi che abbiamo a Reggio Calabria, e non che stiano davanti al computer. Sono stati anni difficili, mesi complicati. Vivere la vita universitaria è tutta un’altra storia, a livello personale mi è mancato il contatto diretto con i colleghi”.

Reggio Calabria, Rettore Università Mediterranea Zimbone: “si torna alla normalità” | VIDEO

Reggio Calabria, rappresentante Cda dell’Università Mediterranea: “dopo mesi complicati, sono contenta” | VIDEO