fbpx

Portavoce Cremlino: “nessuno ha ascoltato le nostre preoccupazioni. Nucleare? Lo useremo solo se…”

Vladimir Putin Foto di Yuri Kochetkov / Ansa

Le parole del portavoce del Cremlino Dimtry Peskov sulle intenzioni russe in Ucraina e sull’eventuale uso di armi nucleari

“L’operazione speciale in Ucraina procede come previsto, in linea con i suoi compiti”. Sono le parole del portavoce del Cremlino, Dimtry Peskov, sottolineando che l’obiettivo “non è l’occupazione” del Paese, mentre a Mariupol “è liberare la città dalle unità nazionaliste. In Russia, ha proseguito, abbiamo un concetto molto chiaro di sicurezza nazionale” che prevede l’uso di armi nucleari “solo in caso di minaccia alla sua stessa esistenza”, ha detto Peskov in una lunga intervista alla CNN. “Il Presidente Putin intende far capire al mondo le nostre preoccupazioni… da diversi decenni le esprimiamo ma nessuno ci ha ascoltato”.