fbpx

Parto d’urgenza a Lipari, mamma e bimbo trasferiti a Milazzo: stanno bene

Lipari, parto cesareo d’urgenza: mobilitata tutta l’equipe dell’ospedale

Luca voleva nascere ieri sera e cosi’ e’ stato. Sono dovuti rientrare in servizio di corsa all’ospedale di Lipari (Messina) i sanitari che hanno permesso a mamma Roxana, una donna romena che vive nella piu’ grande delle isole Eolie ormai da anni con il marito Catalin, di dare alla alla luce, alle 20:50, il bimbo di 3 chili e mezzo. Un grande lavoro di squadra da parte dell’equipe sanitaria che ha lavorato in emergenza per portare a termine il taglio cesareo, considerate le complicanze che sono insorte prima del parto.

I neo genitori, con la donna alla 38/ma settimana di gravidanza, ieri mattina, erano andati al policlinico di Messina, dove, a quanto pare, non era stato notato nulla di particolare. Poi il rientro a casa a Lipari. Ma appena Roxana ha notato che qualcosa non andava si e’ fatta subito trasportare nel tardo pomeriggio al pronto soccorso dove sono stati immediatamente allertati tutti i sanitari di turno.

La signora ha dovuto fare un cesareo per una complicazione, siamo intervenuti tempestivamente, il bambino e’ nato senza problemi”. Nel giro di mezz’ora la ginecologa Giulia Graffeo, con la chirurga, l’infermiera e l’ostetrico hanno fatto venire alla luce il bimbo. “Tutto si e’ svolto serenamente nonostante la complicazione della signora – dice il pediatra Claudio Ardizzone che ha seguito il piccolo Luca – poi abbiamo dovuto trasferire sia la mamma che il bambino a Milazzo per ragioni di sicurezza, proprio per quella complicazione della mamma“. Roxana e Luca nella notte sono stati portati con due diversi elicotteri nell’ospedale di Milazzo e stanno bene.