fbpx

Padre uccide a coltellate i due figli e poi si suicida

omicidio carabinieri Foto di Fabio Conti / Ansa

A dare l’allarme è stata la moglie, con cui l’uomo era in fase di separazione

Tragedia in provincia di Varese. Un uomo di 44 anni ha ucciso i suoi due figli (13 e 7 anni) nella sua abitazione di Mesenzana, poi si è suicidato. Secondo quanto riporta l’Ansa, era in fase di separazione dalla moglie, che questa mattina doveva andare a riprendere i bambini dal padre, da cui avevano passato la notte. Sul posto, il medico legale e i carabinieri.

E’ stata la mamma a scoprire i cadaveri dei suoi due figli, una ragazzina di 13 anni e un bambino di 7, morti nell’appartamento del suo ormai ex marito che, presumibilmente dopo averli uccisi a coltellate, si è tolto la vita. La donna era andata a prendere i ragazzini in via Pezza, vedendosi di fronte quella terribile scena ha dato l’allarme. Sul posto sono arrivate diverse ambulanze del 118, i carabinieri di Luino e Varese e anche il sindaco del paese, Alberto Rossi.