fbpx

Oscar 2022, vince “I Segni del Cuore (CODA)”: Will Smith schiaffeggia Chris Rock che gli insulta la moglie | TUTTI I PREMI

Foto di Etienne Laurent / Ansa

Tutti i vincitori della Notte degli Oscar 2022: “I Segni del Cuore (CODA)” miglior film, Will Smith (miglior attore protagonista) schiaffeggia sul palco Chris Rock

Il grande cinema mondiale si riunisce presso il Dolby Theatre di Los Angeles per la 94ª edizione della Notte degli Oscar. Grande attesa per la consegna delle statuette fra conferme, sorprese e qualche delusione. Grande successo per “I segni del Cuore (CODA)” che vince tutte e tre gli Oscar per i quali era nominato: Miglior Film, Miglior Sceneggiatura non originale, Miglior attore non protagonista (Troy Kotsur). Emozioni opposte per “Il Potere del Cane” di Jane Campion che vince solo il premio per la Miglior Regia, nonostante fosse in lizza per 12 statuette. Resta a mani vuote anche l’Italia: Paolo Sorrentino non riesce a firmare il bis con “È stata la mano di Dio“, sconfitto da “Drive my car” che vince la statuetta come miglior film internazionale. “Encanto” si aggiudica il premio come miglior film d’animazione battendo “Luca” di Enrico Casarosa. Nessun riconoscimento neanche per Massimo Cantini Parrini, candidato per i costumi di “Cyrano”: l’Oscar lo vince Jenny Beavan per “Crudelia”. Per quanto concerne i premi tecnici trionfa “Dune” con 6 statuette.

La recitazione di Jessica Chastain in “Gli occhi di Tammy Faye” le vale il riconoscimento di Miglior attrice protagonista, mentre il premio per la Migliore attrice non protagonista va a Ariana DeBose in “West Side Story“, è la prima attrice nera dichiaratamente omosessuale a vincere una statuetta. Will Smith, straordinario interprete di Richard Williams, padre delle tenniste Serena e Venus Williams in “Una famiglia vincente – King Richard“, ha vinto l’Oscar come Miglior attore protagonista, ma la sua serata è diventata virale per ben altro…

Will Smith tira uno schiaffo a Chris Rock

Will Smith è stato protagonista, infatti, del momento più assurdo della serata. L’attore americano è salito sul palco tirando un sonoro schiaffone al comico Chris Rock che poco prima gli aveva insultato la moglie. Il comico aveva fatto una battuta sul radicale taglio di capelli di Jada Pinkett Smith che ha perso i capelli a causa di una malattia (alopecia). Will Smith, dopo il ceffone, ha urlato: “tieni il nome di mia moglie lontano dalla tua bocca!“. Nel discorso di ringraziamento dopo il premio, avvenuto tempo dopo rispetto a tale episodio, l’attore si è scusato, in lacrime, per la sua reazione. Chris Rock non lo denuncerà.

Tutti i vincitori della Notte degli Oscar 2022

  • Miglior film: I Segni del Cuore (CODA)
  • Miglior attore protagonista: Will Smith – Una famiglia vincente – King Richard (King Richard)
  • Miglior attrice protagonista: Jessica Chastain – Gli occhi di Tammy Faye (The Eyes of Tammy Faye)
  • Miglior regia: Jane Campion – Il potere del cane (The Power of the Dog)
  • Miglior attore non protagonista: Troy Kotsur – I segni del cuore (CODA)
  • Miglior attrice non protagonista: Ariana DeBose – West Side Story
  • Miglior sceneggiatura originale: Kenneth Branagh – Belfast
  • Miglior sceneggiatura non originale: Sian Heder – I segni del cuore (CODA)
  • Miglior film internazionale: Drive My Car (Doraibu mai kā), regia di Ryūsuke Hamaguchi (Giappone)
  • Miglior trucco: Linda Dowds, Stephanie Ingram e Justin Raleigh – Gli occhi di Tammy Faye (The Eyes of Tammy Faye)
  • Migliori costumi: Jenny Beavan – Crudelia (Cruella)
  • Miglior sonoro: Mac Ruth, Mark Mangini, Theo Green, Doug Hemphill, Ron Bartlett – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior film d’animazione: Encanto, regia di Byron Howard e Jared Bush
  • Miglior documentario: Summer of Soul (…Or, When the Revolution Could Not Be Televised), regia di Questlove, Joseph Patel, Robert Fyvolent e David Dinerstein
  • Migliori effetti speciali:Paul Lambert, Tristen Myles, Brian Connor e Gerd Nefzer – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior scenografia: Patrice Vermette – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior fotografia: Greig Fraser – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior montaggio: Joe Walker – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior colonna sonora: Hans Zimmer – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior canzone: No Time To Die (musiche di Billie Eilish; testo di Billie Eilish e Finneas O’Connell) – No Time to Die
  • Miglior cortometraggioThe Long Goodbye, regia di Aneil Karia e Riz Ahmed
  • Miglior corto documentarioThe Queen of Basketball, regia di Ben Proudfoot
  • Miglior corto d’animazioneThe Windshield Wiper, regia di Alberto Mielgo e Leo Sanchez