fbpx

Negoziati di Istanbul, l’Ucraina avverte la propria delegazione: “rischio avvelenamento, non mangiate nè bevete”

terzo round negoziati russia ucraina in bielorussia

L’Ucraina avverte la propria delegazione presente ai negoziati di Istanbul con la controparte russa: alto il rischio di avvelenamento dopo quanto accaduto ad Abramovich, vietato mangiare e bere

A Istanbul sono in corso importanti trattative fra Russia e Ucraina per provare a gettare le basi per la pace. Sul tavolo la possibilità che l’Ucraina resti neutrale, condizione fondamentale per percorrere la via di un cessate il fuoco che possa portare, conseguentemente, alla fine delle ostilità. Nella giornata di ieri, un episodio ha rischiato di compromettere la base di fiducia reciproca sulla quale provare a instaurare un dialogo. Roman Abramovich e due negoziatori ucraini si sono sentiti male riscontrando sintomi di un presunto avvelenamento. Per questo motivo, Dmytro Kuleba, ministro degli Esteri ucraino, secondo quanto riporta “Sky News”, ha consigliato ai membri della delegazione ucraina di non toccare cibo per evitare il rischio di avvelenamento: “consiglio a chiunque si trovi a negoziare con la Federazione russa di non mangiare o bere e preferibilmente evitare di toccare qualunque superficie“.