fbpx

“Stop alle accise sul carburante”, la Lega presenta una mozione: “2 euro al litro è una rapina a mano armata”

Benzina gasolio Foto Ansa

La Lega ha presentato una mozione al Senato “per chiedere al governo un impegno ad intervenire con una misura di urgenza per sospendere temporaneamente l’esigibilità dell’accisa sul carburante fino al ripristino del livello dei prezzi medi comparabili con quelli dell’ultimo trimestre dell’anno 2019”

Il caro carburante comincia a diventare uno dei problemi più importanti in Italia, dopo gli aumenti dell’ultimo periodo. Benzina e diesel continuano a crescere in maniera sempre più rapida e hanno superato anche i due euro al litro. Per questo, la Lega ha presentano al Senato una mozione per sospendere momentaneamente le accise sul carburante. Un modo per evitare di “dissanguare” ulteriormente le tasche degli italiani, già fortemente “movimentate” dagli ultimi due anni di pandemia.

Due euro al litro è una rapina a mano armataha chiosato in una nota il deputato della Lega Paolo Tiramani – È evidente che la priorità del momento è intervenire su bollette e caro carburante. Per questo la Lega ha presentato al Senato una mozione, primo firmatario Matteo Salvini, sul caro energia e in particolare per chiedere al governo un impegno ad intervenire con una misura di urgenza per sospendere temporaneamente l’esigibilità dell’accisa sul carburante fino al ripristino del livello dei prezzi medi comparabili con quelli dell’ultimo trimestre dell’anno 2019, in modo di consentire una tenuta del sistema economico dell’intero Paese in un periodo di profonda crisi ed instabilità internazionale. Siamo al governo e lo dimostriamo con i fatti: ora si vada rapidamente al voto di questo provvedimenti”.