fbpx

Missione di spionaggio russa in Italia durante la pandemia, Copasir: “abbiamo preso contromisure”

Vladimir Putin Foto Ansa

Ci sarebbe stata la possibilità di una missione di spionaggio russa in Italia durante la prima fase della pandemia. Il Copasir rassicura sulla sua mancata riuscita

Da quel che risulta dagli accertamenti fatti, se anche la Russia nella prima fase della pandemia intendeva effettuare operazioni di spionaggio in Italia, questo obiettivo non si è realizzato. Erano state prese misure precauzionali per evitarlo“. Così il presidente del Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) Adolfo Urso, intervistato ai microfoni di Sky Tg24. “La Russia, e non da ora – ha aggiunto – cerca di influenzare le decisioni dell’Italia e dell’Occidente, con campagne propagandistiche che utilizzano ambiti cyber, fake news e strumenti di spionaggio classico. La Russia via via è stata sempre più aggressiva nei confronti dell’occidente, dell’Europa. In questo contesto si inserisce quell’operazione nelle prime fasi del Covid, che verosimilmente rispondeva a una campagna propagandistica, forse anche con altri fini“.