fbpx

Milazzo: arrestate due persone per furto e 9 denunce per guida in stato di ebbrezza

arresti carabinieri notte

Milazzo: controlli straordinari del territorio, arrestate dai Carabinieri due persone per furto e resistenza a P.U. e denunciati 9 soggetti per guida in stato di ebbrezza

Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dell’illegalità diffusa, al controllo dell’osservanza delle prescrizioni di legge da parte delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, nonché al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, intensificando i controlli, in particolare nella zona della c.d. “movida”. A Giammoro, località del Comune di Pace del Mela, i militari della Sezione Radiomobile hanno arrestato, in flagranza di reato, una persona per furto aggravato, poiché sorpresa all’interno di un cantiere navale mentre stava asportando, dal ponte di prua di uno yatch, una salpa-ancora elettrica del valore di 1.500 euro. A San Filippo del Mela un giovane è stato deferito in stato di libertà dai Carabinieri della locale Stazione per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in quanto, sottoposto a controllo di polizia ed a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di circa 17 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana, 2 grammi di cannabinoide sintetico e 3 grammi di hashish, nonché di un bilancino di precisione elettronico e materiale idoneo per il confezionamento dello stupefacente, tutto sottoposto a sequestro. I militari delle Stazioni Carabinieri e della Sezione Radiomobile hanno attuato diversi posti di controllo alla circolazione stradale, nel corso dei quali hanno deferito 6 persone per guida sotto l’influenza di alcool, poiché, controllate alla guida delle proprie autovetture e sottoposte all’accertamento tramite etilometro, sono risultate positive con tassi alcolemici ben superiori ai limiti previsti, mentre 2 soggetti sono state deferiti in stato di libertà per rifiuto dell’accertamento dell’uso di sostanze stupefacenti.

Inoltre 6 persone sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntrici di stupefacenti, poiché trovate in possesso di modiche quantità marijuana e hashish, detenute per uso personale. Le sostanze stupefacenti rinvenute sono state sequestrate ed inviate al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche per le analisi di rito. Nel corso dei servizi sono state sottoposte a controllo 98 vetture e 198 persone, di cui 30 nel proprio domicilio in quanto destinatarie di misure privative della libertà personale. Altresì sono state elevate diverse sanzioni relative al codice della strada, per mancanza di copertura assicurativa, mancanza di documenti di guida e di revisione, mancato uso delle cinture di sicurezza, omessa revisione, uso del telefono durante la guida. Infine, nella nottata di ieri, a Milazzo, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale un uomo, sorpreso alla guida di un’autovettura a forte velocità. Fermato e sottoposto a controllo dai militari in evidente stato di alterazione psicofisica, l’uomo ha opposto resistenza i militari operanti che successivamente lo hanno sottoposto all’accertamento dell’alcoltest, risultato positivo. Nel corso degli accertamenti è emerso altresì che il veicolo era stato poco prima rubato a Barcellona Pozzo di Gotto, e pertanto i militari dell’Arma lo hanno arrestato per furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale. I procedimenti si trovano nella fase delle indagini preliminari e per gli indagati vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.