fbpx

Messina, sicurezza urbana e servizi essenziali: chiesta assunzione di 46 agenti con fondi Ministeriali

polizia municipale messina

Richiesta al Commissario Santoro di fornitura vestiario, integrazione oraria e scorrimento graduatoria da parte del Responsabile della sicurezza sul lavoro di Messina

Una richiesta per la sicurezza urbana e i servizi essenziali di Messina. In qualità di Responsabile della sicurezza sul lavoro del Comune di Messina, Gaetano Giordano ha scritto una lettera al Commissario Santoro, alla segreteria generale del Comune, alla dirigenza del Corpo di Polizia Municipale e al presidente del Consiglio Comunale per risolvere la carenza di organico tra gli agenti. Di seguito il testo completo:

“Alla luce dei continui servizi essenziali da garantire alla collettività, considerato che la nostra città è in tutti i sensi la porta della Sicilia, alla luce del perdurare della fase emergenziale pandemica e di tutte le misure anti Covid da far rispettare, considerato l’attraversamento costante di Tir in città, considerato il traffico viabile e il livello di vivibilità da garantire alla collettività, considerata la sicurezza urbana da garantire, finanziata con fondi Ministeriali, considerato il vuoto in organico e le carenze di personale si

CHIEDE

l’integrazione oraria per il personale in oggetto attualmente utilizzato inspiegabilmente part-time a 30 ore settimanali, la fornitura del vestiario di ordinanza per tutto il personale ancora sprovvisto, l’avviamento dell’iter procedurale per il conseguimento della patente di servizio, lo scorrimento della graduatoria al fine di poter integrare nel corpo  gli ultimi idonei in graduatoria che indubbiamente potrebbero sopperire alle gravi carenze di personale. A tal fine sarebbe opportuno valutare la possibilità di utilizzare fondi proventi art. 208 cds. E’ indispensabile, inoltre, inserire gli agenti in questione nel fabbisogno triennale del personale, avviare l’iter con il Ministero per la copertura finanziaria e la prosecuzione dei servizi di sicurezza urbana essenziali ed indispensabili per la nostra città. Si chiede inoltre di rimborsare tutte le spese sostenute/anticipate dai 46 agenti relative all’acquisto di vestiario e di strumenti atti al regolare servizio espletato”.