fbpx

Messina, il prof. Calzona shock all’Università: “degli analfabeti avevano previsto il Ponte sullo Stretto a unica campata…” | FOTO E VIDEO

  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
/

Il prof. Calzona ha illustrato le caratteristiche della proposta costruttiva del Ponte sullo Stretto con pile in acqua off shore, criticando il progetto a campata unica già approvato in passato dai maggiori esperti internazionali

“Degli analfabeti avevano previsto il Ponte di Messina a unica campata”. E’ con queste forti affermazioni che è intervenuto il professore Remo Calzona nell’evento organizzato presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Messina, prima della presentazione del suo libro “La sfida tra i due mari”. Il docente, riferendosi “agli imbecilli che continuano con questa ipotesi…”, ha criticato il progetto del Ponte sullo Stretto a campata unica, già approvato in passato da ogni punto di vista (tecnico, ambientale, geologico, ecc…). Dalla tavola rotonda con i docenti del Dipartimento di Ingegneria diretto dal prof. Eugenio Guglielmino (sede di Sperone), il prof. Calzona ha illustrato le caratteristiche della proposta costruttiva dell’infrastruttura con pile in acqua off shore. Opinioni che sicuramente faranno discutere e attireranno l’attenzione di molti esperti che in questi mesi si stanno battendo per l’aggiornamento e la messa in azione dei cantieri per la realizzazione di quello storico progetto, utilizzato ad esempio già in Turchia per la realizzazione del Çanakkale Bridge nello Stretto dei Dardanelli.

Ponte sullo Stretto a campata unica, Calzona: “serve per l’esibizione di analfabeti, l’ingegneria fa l’interesse pubblico” | VIDEO

Nel pomeriggio di oggi inoltre, alle ore 17.30, si terrà l’incontro all’Università sul libro del prof. Remo Calzona “La sfida tra i due mari” dedicato alla più recente proposta di fattibilità del Ponte nello Stretto a più campate, su cui si sta muovendo il governo Draghi, e soprattutto occasione per riflettere sul ruolo strategico della Sicilia e di Messina nel contesto euro-mediterraneo. Dopo l’introduzione del pro rettore Giovanni Moschella, ne parleranno il prof. Adriano Giannola, presidente Svimez, l’ing. Paolo Orsini, titolare di Ird Engineering, l’on. ing. Aurelio Misiti, presidente Cnim. Le conclusioni saranno tratte dal presidente della Regione on. Nello Musumeci, da sempre sostenitore del collegamento stabile tra Sicilia e Continente perché fondamentale nel riequilibrio infrastrutturale e opera strategica per un rilancio dell’Isola nel nuovo assetto logistico che guarda al Nord Africa e ai suoi mercati emergenti. Aspetti che, nel libro di Calzona, sono evidenziati nella prefazione del giornalista Mario Primo Cavaleri e nel contributo del presidente Aem (Associazione Europa-Mediterraneo) Cosimo Inferrera.

Messina, prof. Misiti: “il Ponte sullo Stretto è necessario per collegare la Sicilia all’Europa” | VIDEO

Ponte sullo Stretto, il progetto a “tre campate” è solo un’illusione: il geologo Copat espone tutti i dubbi | GRAFICA