fbpx

Messina, De Luca contro Calenda: “attacca me per ottenere visibilità, vale lo zero virgola”

sindaco messina cateno de luca

Messina, De Luca:”Calenda come il signor zero virgola. Attacca me per ottenere visibilità”

L’ex sindaco di Messina, Cateno De Luca sceglie di replicare a Carlo Calenda che ieri a Messina nel corso di un incontro con la stampa ha duramente criticato la sua azione politica: “la città esce da questi anni con un’impronta populista. Magari De Luca avrà fatto anche cose buone ma ha dato molto spettacolo”.

“Non mi impressionano– afferma Cateno De Luca- gli attacchi fatti nei miei confronti da parte di Calenda, meglio noto come signor zero virgola. Lo comprendo- prosegue De Luca- d’altronde se non avesse attaccato me come poteva attirare l’attenzione della stampa? Carlo Calenda, è arrivato a Messina senza avere nulla da dire e mi ha attaccato per avere un po’ di visibilità. Da fuggitivo della politica Calenda, eletto nel Pd e poi scappato altrove, oggi dice di rappresentare una coalizione che mette insieme una serie di ex, tromboni e trombati della politica e dei sindacati. Una scelta “lungimirante” che ha già fatto registrare una spaccatura all’interno di quella classe giovanile che aveva sperato in una reale “azione” di rinnovamento. Lo stesso Calenda è stato smentito anche dagli altri rappresentati politici locali che in ambito nazionale convergono nella coalizione dello zero virgola, ma ieri qui a Messina gli hanno chiaramente detto che gli accordi sono chiusi finendo per fare la classica figura del peracottaro. Alla fine, Calenda cosa è venuto a fare a Messina? A rappresentare chi e che cosa? Lo zero virgola. Lo dicono i fatti. A Messina oggi a parte il progetto Basile sindaco cosa c’è? Il nulla. E allora a Calenda voglio dire che un risultato politico lo ha ottenuto. Il candidato sindaco di Palermo Fabrizio Ferrandelli, sostenuto dalla coalizione di cui fa parte Carlo Calenda, nei giorni scorsi aveva cercato il mio sostegno. È ovvio, conclude De Luca, che sicuramente qualora ci fosse da parte mia l’intenzione di occuparmi elezioni amministrative di Palermo con tutti potrei discutere tranne che con il rappresentante di zero virgola. Un’ultima cosa- aggiunge De Luca– quando si viene in una città si propongono, se ci sono, idee e progetti per quella città. Occupare il tempo criticando chi ha amministrato denota solo l’assenza di argomenti. Ma d’altronde un atteggiamento del genere dal signor zero virgola non stupisce neanche più di tanto.”