fbpx

La Russia si ritira dal Consiglio d’Europa

russia lascia consiglio d'europa

La decisione entra in vigore da oggi, 15 marzo, lo ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov

La Russia si ritira dal Consiglio d’Europa, organismo di vigilanza sui diritti umani con sede a Strasburgo, in Francia. La decisione entra in vigore da oggi, 15 marzo, lo ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov in una dichiarazione alla stampa. Il Consiglio d’Europa, aveva già sospeso l’adesione della Russia il 25 febbraio, il giorno successivo all’invasione dell’Ucraina da parte delle truppe di Vladimir Putin. A proposito di questa decisione, il ministro ha dichiarato che i membri della NATO stanno trasformando il Consiglio d’Europa “in uno strumento di politica anti-russa”. E’ per questo che oggi, il segretario generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, ha ricevuto un avviso di ritiro.