fbpx

Guerra Ucraina, la Repubblica Ceca vuole rendere fuorilegge la Z: simbolo di guerra come svastica nazista

Carro armato russo lettera Z Foto Ansa

La Repubblica Ceca è pronta a vietare la lettera Z: simbolo di guerra sui carri armati russi, sarebbe equiparabile alla svastica nazista

Fin dall’inizio della guerra in Ucraina, i tank utilizzati dalla Russia mostravano una particolare lettera Z, dipinta di bianco. Un simbolo non di certo casuale, ma bensì identificativo e con un preciso significato. Secondo il ministero della Difesa russo, la Z indica il termine “Za pobedu“, “Per la vittoria“. Il riferimento è stato rilanciato dalla propaganda finendo sulla rampa di un razzo allo spazioporto di Baikonur, sulle magliette, nei nickname dei profili social di alcuni vip e anche sulla divisa del ginnasta russo Ivan Kuliak ai Mondiali.

Un simbolo che, nel contesto bellico, indica la volontà della Russia di vincere la guerra in ucraina. La Repubblica Ceca, che ha fortemente condannato il conflitto, ha mostrato l’intenzione di vietare la lettera Z, equiparandola alla svastica nazista. Lo riporta il giornale “Seznam Zpravy”, spiegando l’esibizione della Z in pubblico nella Repubblica ceca sarà considerato un reato contro la pace, con relative conseguenze penali. ”Non esiste un elenco di simboli proibiti nel nostro ordinamento, ma il contesto è sempre importante. Le autorità che conducono procedimenti penali non perseguono i simboli o le lettere in sé, ma azioni e intenzioni specifiche“, ha spiegato il portavoce del ministero dell’Interno ceco Gana Mala, aggiungendo che l’uso del simbolo Z può esprimere un sostegno alla guerra, che è un crimine contro la pace.