fbpx

La Casa Editrice Rubbettino al salone del libro di Algeri

rubbettino

La Casa Editrice Rubbettino sarà tra i sedici editori italiani che parteciperanno al Salone del libro di Algeri che si terrà nella città del Nord-Africa dal 24 marzo al 1° aprile

La Casa Editrice Rubbettino sarà tra i sedici editori italiani che parteciperanno al Salone del libro di Algeri che si terrà nella città del Nord-Africa dal 24 marzo al 1 aprile. Oltre alla presenza di una selezione significativa del suo vasto catalogo che abbraccia le scienze umane, l’economia, la politologia e la letteratura, Rubbettino interverrà al Salone con la presentazione del volume di Bruna Bagnato dal titolo “L’Italia e la guerra d’Algeria (1954-1962)”, volume peraltro già noto al pubblico algerino grazie all’edizione in lingua francese dell’editore Dahlab presso il quale è già in lavorazione anche l’edizione in lingua araba.

“È allo stesso tempo un grande onore e una grande occasione per la nostra casa editrice prendere parte a quello che è uno degli eventi culturali più significativi di tutta l’area del Mediterraneo – ha dichiarato l’editore Florindo Rubbettino che peraltro presenzierà direttamente all’evento –. L’Italia sarà il Paese Ospite d’Onore di questo salone giunto alla 25.ma edizione e Rubbettino sarà tra gli editori che rappresenteranno il nostro Paese. È da anni che si continuiamo a dirci che l’Italia, e in particolare il suo mezzogiorno, devono riconquistare quel ruolo significativo nel Mediterraneo che la storia e la geografia hanno loro conferito. La cultura è senz’altro l’hub più potente per creare legami e rapporti che possono poi avere ampia ricaduta anche in ambito economico e politico“.

Florindo Rubbettino prenderà inoltre parte al dibattito previsto per la mattina di sabato 26 alle 11 sul tema: “Tradurre i romanzi algerini in Italia, tradurre i romanzi italiani in Algeria”. Il Salone del Libro è la manifestazione culturale più importante dell’Algeria. Organizzata dal Ministero della Cultura algerino, l’ultima edizione della fiera è stata visitata da oltre un milione di persone, con 1.030 espositori da 36 paesi, quest’anno si attendono oltre 1200 case editrici provenienti da tutto il mondo.